2-5 marzo 2013: a Viterbo torna la Borsa del Turismo Sociale e Associato

27 Febbraio 2013 ·

Presso la sede romana di ENIT è stata presentata la 13°edizione della Borsa del Turismo Sociale e Associato, che si terrà a Viterbo dal 2 al 5 marzo 2013. All’evento prenderanno parte 100 buyer (di cui 30 provenienti dall’estero) e 350 seller nazionali. La BTSA è promossa dalla società Rete System SRL e da CAT (Centro Assistenza Imprese di Confesercenti Viterbo) in collaborazione con diversi enti, tra cui Unioncamere Lazio, ENIT e Regione Lazio, ed è patrocinata dal Ministero del Turismo. Evento centrale dell’edizione 2013 sarà il Workshop del 4 marzo (in programma presso l’Hotel Salus Terme della città laziale), dedicato all’incontro tra buyer italiani e operatori stranieri.

In occasione della presentazione, Vincenzo Peparello,  presidente di CAT (Centro Assistenza Imprese)/Confesercenti di Viterbo, ha dichiarato: “la manifestazione è di eccezionale importanza per l’intero sviluppo economico del territorio. La presenza in questi giorni di centinaia di operatori turistici provenienti da tutta Italia e dall’estero, consentirà di far conoscere l’intera Regione, sia attraverso gli educational che organizzeremo, sia attraverso i contatti e le contrattazioni. Particolare rilievo verrà dato alle tematiche che verranno affrontate nel corso del Convegno in programma il 2 marzo e che riguarderanno la situazione attuale, le prospettive di sviluppo e le strategie di marketing territoriale orientato, nonché la destagionalizzazione dei flussi turistici. Il tutto comparato con gli indirizzi generali previsti dal piano 2020 del ministro Gnudi”.

Secondo Nicola Ucci,  fondatore di Rete System e curatore di BTSA 2013, “la domanda turistica che si sprigiona dalle Organizzazioni del Turismo Associato e Sociale, sempre più segmentata per tipologie e contenuti, oltre che spalmata in quasi tutti i periodi dell’anno, sviluppando flussi pluristagionali molto preziosi in un mercato turistico che soffre. In questi anni abbiamo assistito ad un cambio profondo nella struttura, nei contenuti, nella considerazione stessa della vacanza e del turismo. I cral, i dopolavori, le associazioni culturali, sportive e ricreative rappresentano una significativa quota del mercato turistico italiano ed è a queste figure che la BTSA si rivolge per favorire la commercializzazione della offerta nazionale ed estera. “La nostra politica”,  conclude Ucci, “ci porta a selezionare le richieste di adesione. A questa edizione saranno presenti 85 buyer, ma questi sono il frutto di una selezione operata su ben 380 organismi che avevano fatto richiesta di partecipazione”.

“Invest in Lombardy”: rilanciare Milano come destinazione business

10 Luglio 2012 ·

Al via un programma di promozione  e sostegno agli investimenti stranieri nel nostro territorio

Viene presentato oggi  10 luglio a Milano, presso Palazzo Turati, il progetto “Invest in Lombardy”, curato da Unioncamere Lombardia, Camere di Commercio lombarde e Promos, con il supporto di Regione Lombardia. L’iniziativa nasce da una doppia consapevolezza: gli investimenti esteri rivestono un’importanza sempre maggiore per il rilancio dell’economia italiana, e dalla Lombardia passa  oltre il 70% dei capitali stranieri diretti poi nel resto del nostro Paese. Per questo l’iniziativa si propone di trasformare  Milano in una destinazione business competitiva con le altre capitali europee, attraverso l’identificazione dei vantaggi competitivi del territorio e la creazione di partnership tra istituzioni e privati che sostengano collaborazioni tra le realtà professionali lombarde e i potenziali investitori stranieri, con generali ricadute positive su occupazione e produzione industriale e di servizi. Tutte le informazioni e il programma completo sono disponibili all’indirizzo www.regionelombardia.it. (Fonti: Adnkronos, Regione Lombardia)

Camera di Commercio: sempre più solido il turismo estivo in Lombardia

27 Luglio 2011 ·

Un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati Unioncamere Isnart fornisce dati incoraggianti per il turismo estivo in Lombardia. La regione, con l’8,4% delle preferenze si colloca al terzo posto come meta preferita, a ridosso dell’Emilia Romagna (8,5%) mentre al primo posto rimane la Toscana, con il suo 11,1%. Il giro d’affari generato è di 1 miliardo e 75 milioni di euro, garantito da oltre 600.000 presenze in luglio e 900.000 in agosto. Notevole però lo scarto (132 euro) tra il costo medio della vacanza in luglio e quello del mese di agosto, anche se il viaggio è ormai distribuito lungo tutta la stagione estiva; inoltre Il lago (39,6%) continua a essere preferito alla montagna (28,6%). Per quanto riguarda i viaggi all’estero, la Grecia continua ad essere la meta turistica principale, mentre sono in calo i viaggi di nozze e quelli di lusso, con una spesa media che non supera i 1500 euro a persona. “Per le vacanze i milanesi scelgono in prevalenza mete italiane o capitali europee rimanendo nella tradizione e contenendo i costi grazie anche all’assistenza personalizzata in agenzia”, dichiara Luigi Maderna, presidente di Fiavet Lombardia Milano.

Rapporto ONT 2011: dati positivi per l’Italia

17 Giugno 2011 ·

L’indagine annuale dell’Osservatorio Nazionale del Turismo sull’attività in Italia dei tour operator internazionali fornisce l’immagine di un turismo in sostanziale ripresa anche a livelli di immagine. Realizzata nello scorso mese di Aprile su dati Unioncamere, la ricerca ha messo a confronto  oltre 9000 tour operator esteri. Dall’indagine emerge come l’Italia sia la destinazione più richiesta dai clienti dei t.o. internazionali, con il 90,6% delle preferenze, seguita da Francia (53%) e Spagna (47%). Gli operatori di mercato che segnano una crescita nei rapporti con l’Italia sono soprattutto Stati Uniti, Russia e India, mentre rimane sostanzialmente stabile il quadro della domanda di viaggi in Italia proveniente dagli altri paesi europei. (Fonte: ONT)