APT Servizi: l’Emilia Romagna all’avanguardia dell’incoming con “BlogVille”

13 novembre 2012 ·

Prestigiosi consensi internazionali per “BlogVille Emilia Romagna”,il progetto dedicato nella scorsa primavera/estate da APT Servizi al digital marketing per l’incoming turistico nella regione. “BlogVille” è stato infatti presentato con successo, oltre che a TTG Incontri presso RiminiFiera, anche in importanti eventi dedicati al trade internazionale come TBEX12 a Girona (Spagna) e World Travel Market, a Londra. In quest’ultima occasione, lo scorso 8 novembre, “BlogVille” è stato  inserito come case history tra le “migliori innovazioni turistiche del 2012”. Inoltre  il programma promozionale è tra i finalisti della seconda edizione del concorso “Best of Social Media Awards 2012” promosso dalla rivista tedesca “W&V-Werben & Werkaufen”.  L’iniziativa ha visto la presenza nella regione di 50 tra i più importanti travel blogger del  mondo, provenienti da 9 paesi (USA, Canada, Gran Bretagna, Scozia, Germania, Austria, Finlandia, Norvegia, Australia); i blogger hanno soggiornato dal 23 aprile al 31 maggio a Bologna, e dal 2 giugno al 14 luglio a Rimini. “BlogVille”  ha permesso di pubblicare e condividere su vari blog turistici internazionali più di 250 articoli e 2500 immagini e video dedicati a territorio,gusto ed eventi in Emilia Romagna; inoltre sui social network sono stati raggiunti oltre 8,5 milioni di utenti, con oltre 75 milioni di impressions su Twitter. Il sito ufficiale del progetto è www.blogville-emiliaromagna.com.

(fonte info: ufficio stampa APT Servizi)

Enit: 11 regioni italiane al WTM di Londra

7 novembre 2012 ·

È in corso a Londra World Travel Market, la maggiore fiera turistica del mercato europeo. All’evento partecipa anche il nostro paese con rappresentanze  di 11 regioni, di province come Trento e Terni e di Roma Capitale. L’area espositiva “Spazio Italia” occupa  1200 mq e la presenza italiana è guidata da ENIT. “Rispetto ad altri paesi l’Italia viene ancora considerata dai turisti britannici una destinazione di qualità, anche se un po’ cara”, ha affermato il Presidente dell’ENIT, Pier Luigi Celli (nella foto),  “come attestato anche dell’ultimo riconoscimento arrivato dai lettori di Condé Nast Traveller, una delle riviste leader in campo turistico a livello internazionale, che hanno indicato l’Italia come Number One in the World. La stessa stampa si occupa con costanza ed attenzione del nostro Paese ed ha prodotto, sostenuta anche dallo sforzo dell’ufficio ENIT, oltre milleseicento articoli turistici sull’Italia, quasi tutti positivi, nell’ultimo biennio.”

Indagine SRM: il turismo nel Sud traina il settore, ma continuano i problemi. Che fare?

18 ottobre 2012 ·

“La Rassegna Economica”, periodico di analisi economica e finanziaria curato dall’Ufficio Studi del Banco di Napoli e da SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, ha presentato una nuova indagine sull’andamento del turismo nel Sud Italia nell’anno 2011, visionabile all’indirizzo web http://www.sr-m.it/numeri-rassegna.
Secondo l’analisi, nel nostro paese nel 2011 i pernottamenti sono calati del 15,1% e i viaggi nel loro insieme (anche senza pernottamento) del 16,1%. L’indagine conferma la tendenza generale rilevata da tutte le fonti statistiche, secondo cui la domanda interna, in forte calo, è compensata da un aumento delle presenze straniere: la spesa turistica straniera nel 2011 è stata di 3.875 mln di euro (circa il 13% del totale italiano), in crescita del +6% rispetto al 2010.
L’Italia possiede inoltre il maggior numero di stanze d’albergo in Europa (2.251.217) ed è al terzo posto come numero di esercizi alberghieri (33.890); il turismo ha un’ incidenza del 5,4% sul Pil nazionale e una percentuale del 6% al valore aggiunto totale dell’economia.
Per quanto riguarda il Sud, spicca soprattutto il dato sul numero di posti letto (1,2 milioni: il 26% del totale posti letto nazionale, un numero superiore al totale di Paesi Bassi, Grecia e Austria). Gli alberghi nel sud Italia, secondo l’indagine, sono 6970, il 21% del totale italiano; Gli occupati nel settore alberghi e ristoranti al Sud, sono 275.900 unità (pari al 4% dell’Italia e al 22% degli occupati meridionali; il Valore aggiunto apportato dal turismo nel Mezzogiorno, infine, è di 17,4 mld di € (circa il 21% dell’Italia), pari al 5,4% del valore aggiunto totale meridionale.
Dati positivi, dunque, che tuttavia non mettono in secondo piano i problemi. L’Italia è infatti solo al 27° posto nell’indice di competitività internazionale del sistema Travel & Tourism, e il 47,5% dei posti letto nazionali è ancora classificabile come parte di strutture ricettive alberghiere di tipo tradizionale, soprattutto al Sud non sempre in grado di rispondere alle esigenze dei turisti BRIC, che sono sempre più interessati a strutture di nuova concezione, dal b&b ecologico all’ostello: occorre lavorare soprattutto su questa strada di modernizzazione, suggerisce l’indagine, che evidenzia anche come nel Sud il 27% delle strutture ricettive siano alberghi, contro il 22% della media italiana, e come la spesa media dei turisti stranieri nel Sud Italia sia inferiore alla media nazionale: 70,3 euro al giorno contro 92,2 euro al giorno. (Nella foto: Massimo De Andreis, direttore generale di SRM-Studi e ricerche per il Mezzogiorno).

Un approfondimento sulla ricerca di SRM sarà pubblicato nel prossimo numero di “Hospitality Business Magazine”, il  magazine ufficiale di HBConsortium.

BTO – Buy Tourism Online sfiora le 5000 presenze e provoca il mercato: riprendiamoci il PIL

6 dicembre 2011 ·

L’evento fiorentino batte ogni record precedente

BTO – BUY TOURISM ONLINE SFIORA LE 5000 PRESENZE E PROVOCA IL MERCATO:

RIPRENDIAMOCI IL PIL

Il turismo online cerca nuove strade e offre opportunità alle giovani imprese per creare valore e mantenerlo in Italia. Prossima edizione 29 – 30 novembre 2012

Più di 5000 presenze ripartite sulle due giornate di lavori, 200 relatori di oltre 10 nazionalità, 35 realtà internazionali selezionate per far parte del club degli espositori, più di 140 giornalisti accreditati e 90 blogger, 3000 utenti unici che hanno seguito l’evento trasmesso live sul sito intoscana.it per 18 ore complessive di diretta streaming. Decine di migliaia i post su facebook, #bto2011 hashtag più twittato in Italia l’1 e 2 dicembre. Inoltre, nella giornata del 1 dicembre quella di BTO è stata una delle dirette più seguite al mondo su Livestream.com.

Ecco i numeri da record della quarta, fortunatissima edizione di BTO Buy Tourism Online, promossa da Regione Toscana, Toscana Promozione e Camera di Commercio di Firenze e realizzato da Fondazione Sistema Toscana e BTO Educational, l’evento educational dedicato al mondo del travel 2.0 che si è concluso oggi alla Stazione Leopolda di Firenze, dopo due giornate in cui si sono succeduti, sul palco della main hall e nelle 5 grandi sale Focus, i maggiori esperti internazionali di tecnologia applicata al turismo.

Un’occasione di apprendimento per i visitatori, perlopiù operatori della filiera turistico-ricettiva e un momento di stimolo e incoraggiamento alle giovani imprese che, grazie alla tecnologia, possono contribuire a creare valore e a reinvestirlo in Italia. Significativa l’iniziativa Storming Pizza che seleziona e premia con un finanziamento la migliore idea di new business tra le otto finaliste.

 La quarta edizione di BTO – Buy Tourism Online, che si svolge alla Leopolda” ha dichiarato via Facebook da Bruxelles il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossiè un vero successo di pubblico e di espositori italiani e stranieri. E’ l’iniziativa più importante in Europa sul turismo on-line: un fenomeno in forte crescita che rappresenta più del 2% del Pil. E’ segno di una Toscana che corre veloce guarda al turismo 2.0 con fiducia

 Sulla stessa lunghezza d’onda l’Assessore Regionale al Turismo Cristina Scaletti che ha annunciato anche le date dell’edizione 2012: “Anche quest’anno la Bto ha dimostrato come la rete sia punto di riferimento e leva di sviluppo per un settore importante come il turismo. E sul web 2.0 la Toscana è all’avanguardia. Ce lo dicono i dati del portale www.turismo.intoscana.it, ce lo dice il successo della manifestazione, unica in Europa. L’incontro tra domanda e offerta sul web è più veloce, vivace, trasparente. Teniamoci in contatto, la Toscana è on line. Arrivederci alla prossima edizione di BTO il 29 e 30 novembre 2012”.

 “Uno dei messaggi chiave che abbiamo voluto trasmettere con la nostra iniziativa” ha aggiunto Giancarlo Carniani, Co-founder e Coordinatore di BTOè che la tecnologia permette agli operatori di rendersi progressivamente autonomi rispetto alle grandi OTA straniere e di trattenere margine da reinvestire nel nostro Paese”

 

Per rivivere tutte le emozioni della BTO www.intoscana.it/bto

www.buytourismonline.comv

Casaleggio e associati: meno stretto il rapporto e-commerce/turismo

19 luglio 2011 ·

Sorprese dall’annuale rapporto di Casaleggio e Associati sull’ecommerce italiano. L’indagine, disponibile sul sito Casaleggio.it, sottolinea che nonostante una crescita delle vendite pari al 43% e un giro d’affari arrivato a 14.357 milioni di euro il comparto sta perdendo la stretta relazione con il turismo e con il travel online che lo caratterizzava negli anni precedenti. La quota di servizi turistici in versione web è infatti scesa tra il 2010 e il 2011 al 31,4%, mentre è il tempo libero (giochi, scommesse online e servizi di intrattenimento) a fare la parte del leone, con un 48,5% di incidenza sulle vendite e sulle transazioni, anche grazie all’ingresso in italia di aziende come Amazon e Groupon e alla crescente influenza dei social network come Facebook e Twitter. (Fonte: TTG)

Accordo Trenitalia-HRS: la programmazione della vacanza diventa più facile

13 luglio 2011 ·

Trenitalia e HRS, azienda leader in Europa nel booking online, hanno stretto un accordo triennale di collaborazione grazie al quale sarà possibile prenotare treni e alberghi direttamente dalla homepage del vettore ferroviario nazionale e dal nuovo sito web trenitaliahotels.it. Dichiara in proposito Gianfranco Battisti, direttore divisione passeggeri nazionale e internazionale di Trenitalia: “l’accordo, ampliando di fatto la catena del valore del viaggio, propone al viaggiatore che naviga sul nostro sito un’esperienza di acquisto completa, il che rende Trenitalia un player a 360 gradi del mondo Travel. Siamo certi che HRS, grazie alla provata competenza e alla vasta rete di alberghi di cui dispone, sarà capace di affiancarci in maniera positiva, sostenendo questo nostro percorso”.  Il direttore commerciale Italia di HRS.com Elisabetta Giulietti afferma: “siamo particolarmente orgogliosi della partnership appena siglata con Trenitalia, che permette ad HRS, leader in Europa anche in tema di accordi con partner del trasporto aereo e ferroviario, di crescere in maniera significativa nel mercato italiano”.