NTV in Veneto: Casa Italo a Mestre e promozioni sui viaggi nel nordest

13 Marzo 2013 ·

Novità importanti per la primavera 2013 da NTV, la compagnia di trasporto ferroviario privato ad alta velocità. Il mese di marzo vede infatti l’entrata in servizio dell’ultimo dei 25 treni della flotta NTV, che entra così in pieno regime operativo. Inoltre la società, reduce dalla presentazione al salone internazionale ITB di Berlino del suo accordo con ENIT, si prepara anche all’apertura del centro assistenza clienti “Casa Italo” di Mestre approntando un programma di offerte su misura per il trasporto nel Veneto. Le offerte prevedono l’attivazione di abbonamenti mensili per la linea Bologna-Padova-Venezia (con le seguenti tariffe: 144 euro tra Venezia e Padova, 214 euro tra Padova e Bologna, 274 euro tra Venezia e Bologna); tariffe speciali fino a fine marzo per i viaggi in ambiente Club o Prima sulle linee Venezia-Roma e Padova Roma e per i viaggi in ambiente Smart sulle linee Padova-Bologna, Venezia-Bologna, Padova-Firenze. Sempre fino a fine marzo, inoltre, chi viaggia in coppia potà godere di uno sconto del 50% sulla tariffa del secondo passeggero sui treni da Bologna o da Firenze per Padova o Venezia (in ambiente Smart o Prima).

(Fonte e info: NTV)

Aeroporti, pronto il piano di riordino del ministro Passera

30 Gennaio 2013 ·

Luce verde dal Governo all’Atto di Indirizzo voluto dal ministro dei trasporti Corrado Passera (nella foto) per la definizione del “Piano nazionale per lo sviluppo aeroportuale”. Il piano, atteso da quasi 30 anni, prevede la riorganizzazione delle 112 strutture aeroportuali italiane (11 delle quali ad uso esclusivamente militare), e l’ultima parola sul progetto spetterà alla conferenza Stato-Regioni e al Presidente della Repubblica.

L’Atto di Indirizzo prevede uno stop alla costruzione di nuovi aeroporti e suddivide le strutture presenti sul territorio in due fasce: 31 aeroporti sono stati dichiarati di rilevanza strategica europea e nazionale (Bergamo, Bologna, Genova, Milano Linate, Malpensa, Napoli, Palermo, Roma Fiumicino, Torino, Venezia, Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Lamezia Terme, Olbia, Pisa, Roma Ciampino, Trapani, Treviso, Verona, Ancona, Pescara, Reggio Calabria, Trieste Lampedusa, Pantelleria, Rimini e Salerno), mentre le rimanenti 70 strutture aperte al traffico civile(tra esse spicca Brescia Montichiari, oggetto da tempo discussioni su un possibile rilancio) saranno affidate alle Regioni che ne valuteranno interventi tecnici ed eventuali dismissioni.

Per i principali aeroporti nazionali sono previsti un intervento di capitali privati nelle quote societarie, un programma di infrastrutturazione da realizzare in particolare attraverso collegamenti più diretti con il trasporto ferroviario ad alta velocità (questi ultimi in particolare per l’aeroporto di Venezia) e la possibilità di gestione congiunta di più spazi da parte di un unico soggetto attraverso “Reti Aeroportuali” che differenzino per uso le strutture presenti sullo stesso territorio.

Afferma il ministro Passera in una nota: “Con l’Atto di indirizzo colmiamo una grave lacuna del nostro Paese che durava da 26 anni. Il provvedimento è uno strumento importante per avviare il riordino di un settore per noi strategico, favorendone lo sviluppo e il recupero di efficienza. Concentriamo sforzi e investimenti sugli aeroporti che rientrano nei piani infrastrutturali europei e, al tempo stesso, confermiamo il ruolo degli scali territoriali che servono importanti realtà locali. Attraverso la razionalizzazione dei servizi, un piano di infrastrutturazione a medio periodo, la costituzione di reti aeroportuali, l’Italia può davvero ambire ad avere un sistema all’avanguardia e competitivo a livello internazionale, evitando sprechi di risorse pubbliche. La collaborazione con le Regioni sarà fondamentale”.

Italo arriva a Torino: vendite aperte, servizio al via dal 9 dicembre

19 Novembre 2012 ·

NTV ha annunciato i dettagli dell’ aggiunta di Torino al suo servizio di trasporto ferroviario ad alta velocità. Dal 9 dicembre il capoluogo piemontese completerà infatti la linea che ha collegato finora Milano, Firenze, Bologna, Roma e Salerno.  In questo modo, contando anche la seconda direttrice che collega Roma con Venezia, arriverà a 44 il numero dei collegamenti giornalieri finora offerti da NTV  tra le principali città italiane.  Il collegamento Torino-Milano prevede 7 corse quotidiane da Torino Porta Susa (dove nel mese di gennaio 2013 sarà attivato anche il Centro Servizi Italo per i viaggiatori) e altrettante da Milano Porta Garibaldi, oltre a fermate alla stazione di Milano Rogoredo. Gli orari prevedono la prima partenza da Torino PS alle 6.47 e l’ultima partenza da Torino PS alle 19.47, la prima partenza da  Milano Porta Garibaldi alle 7.21 e l’ultima partenza da Milano Rogoredo alle 19.56 (con fermata a Milano Porta Garibaldi alle 20.18).  Sarà dunque possibile raggiungere Torino PS in 44 minuti da Milano PG e in 67 minuti da Rogoredo.  I prezzi partono dalla classe Smart:  € 15 per Milano, € 20 (in promozione) per Bologna, € 25 per Firenze, € 38 per Roma, € 45 per Napoli ed € 50 per Salerno. I biglietti sono acquistabili sul sito www.italotreno.it, presso il contact center Pronto Italo (06.07.08), nelle biglietterie self service collocate nelle Case Italo e nelle agenzie di viaggio abilitate.

NTV: partono a inizio ottobre i collegamenti con il Veneto

19 Settembre 2012 ·

In vendita dal 18 settembre i biglietti per Venezia, Mestre e Padova

Ancora novità  per NTV e i suoi treni Italo ad alta velocità. Dal 18 settembre sono infatti in vendita i biglietti per i 6 nuovi collegamenti giornalieri che dal 3 ottobre collegheranno Roma e Venezia attraverso le fermate intermedie di Firenze, Bologna, Mestre e Padova. I collegamenti diventeranno 10 entro la fine del 2012, e sempre nel mese di dicembre è prevista  l’attivazione della linea Milano-Torino.

Per quanto riguarda gli orari, il primo treno Italo partirà dal capoluogo veneto alle 7.40 con arrivo a Roma Tiburtina alle 11.20 (Roma Ostiense 11.37), l’ultimo alle 18.37, con arrivo alle 22.20 a Tiburtina (Ostiense: 22.37).  La linea Roma-Venezia prevede invece la prima partenza alle 7.24 da Ostiense (7.40 da Tiburtina), con arrivo a Venezia alle 11.23; l’ultima partenza è fissata da Ostiense alle 18.54 (19.10 da Tiburtina) con arrivo a Venezia alle 22.53.

L’  amministratore delegato di NTV, Giuseppe Sciarrone, ha infine annunciato che la società ha richiesto a RFI, il gestore della rete ferroviaria italiana, l’autorizzazione tecnica per ridurre ulteriormente i tempi di collegamento tra Milano e Roma: questa estate è stato lanciato il servizio diretto che permette di raggiungere le due città in 2 ore e 45 minuti, ma secondo NTV esiste la possibilità di velocizzare di altri 25-30 minuti il percorso Rogoredo-Tiburtina,superando quindi la velocità limite attuale di 300 km/h.  Un’affermazione che non ha mancato di provocare l’ennesima polemica tra NTV e FS, il cui AD, Mauro Moretti, ha definito “un falso” le dichiarazioni di Sciarrone.