Milano e Brescia: a metà febbraio aprono le nuove metropolitane

30 gennaio 2013 ·

Conto alla rovescia per l’apertura delle nuove linee di metropolitana nelle due maggiori città della Lombardia, Milano e Brescia. La prima tratta della linea milanese M5, da Zara a Bignami, ha infatti ricevuto l’ok tecnico dalla Commissione Interministeriale per i Trasporti Ferroviari per l’apertura al pubblico nel weekend del 9-10 febbraio, e si attende ora solo un ultimo test di agibilità nei giorni 4 e 5 febbraio; per la linea metropolitana di Brescia si prevede invece l’inizio dei viaggi nella settimana successiva, ma nel frattempo sono già state inaugurate diverse stazioni, con il prossimo appuntamento fissato per sabato 2 febbraio, quando verrà aperta la stazione di capolinea “Prealpino” situata in Via Triumplina, nel nord della città. Entrambe le linee metropolitane sono a conduzione automatica; i lavori per le 17 stazioni della metropolitana leggera di Brescia sono iniziati nel 2003, mentre quelli della M5 nel 2007. Per la M5 si prevede l’apertura della seconda tratta (da Viale Zara a Porta Garibaldi FS) entro la fine del 2013, mentre la terza e ultima tratta (da Garibaldi allo stadio di San Siro) aprirà nella primavera 2015, a ridosso dell’inizio di Expo. Sono inoltre già allo studio ipotesi di prolungamento per entrambe le linee: la M5 potrebbe toccare Monza, mentre per la linea bresciana si pensa a collegamenti con l’aeroporto di Montichiari.

Trasporti: apertura a Natale per la M5 milanese?

6 novembre 2012 ·

Sembra sbloccarsi la situazione di stallo che ha colpito nelle ultime settimane il sistema delle opere pubbliche e dei trasporti nazionali, e che ha segnato un ulteriore stop nella tormentata realizzazione delle nuove metropolitane milanesi. La “spending review” elaborata dal governo Monti aveva infatti stabilito l’eliminazione della commissione interministeriale che doveva dare l’autorizzazione definitiva all’avvio dell’esercizio per importanti opere pubbliche, tra le quali la nuova linea metropolitana di Brescia e la M5 di Milano. Per la linea “lilla” milanese si era arrivati a ipotizzare un’apertura congiunta a 2013 inoltrato delle prime due tratte (Bignami-Zara e Zara-Garibaldi). Negli ultimi giorni è stato invece raggiunto un accordo istituzionale che permetterà di ridurre da 45 a 30 giorni i tempi per il collaudo definitivo della linea, così da poter aprire la prima tratta nei giorni compresi tra Natale 2012 e Capodanno 2013. L’apertura della tratta Zara-Garibaldi rimane invece prevista per l’autunno 2013, mentre per la terza e ultima tratta, la più importante, che collegherà spazi cruciali per la città come la stazione Garibaldi,  l’area fiera del Portello, la nuova zona residenziale Citylife-Tre Torri e lo stadio di San Siro, si ipotizza entro Expo 2015 l’apertura delle principali stazioni di interscambio con le altre linee (Garibaldi, Lotto, Monumentale e San Siro Stadio), rinviando il completamento delle altre stazioni al periodo post-Expo, quando entreranno nel vivo anche i lavori della M4 (la cui conclusione è prevista invece per il 2018).

NTV, lettera aperta a Monti: “degrado e ostacoli da RFI nelle stazioni romane”

10 luglio 2012 ·

La società di trasporto ferroviario privato accusa nuovamente le Ferrovie dello Stato di concorrenza sleale

Continua anche a mezzo stampa la dura polemica tra RFI/Ferrovie dello Stato e NTV, la società di trasporto ferroviario privato guidata da Luca di Montezemolo. Oggetto dello scontro sono ancora una volta le due stazioni romane di Ostiense e Tiburtina che ospitano i treni ad alta velocità Italo. NTV ha infatti pubblicato sulle pagine dei principali quotidiani nazionali una lettera al premier Monti in cui si ricordano il degrado di Tiburtina, soprattutto dopo il grave incendio del 24 luglio 2011 (viene ricordato tra l’altro che nella struttura “non esistono ancora indicazioni per i viaggiatori, bar, librerie, edicole ristoranti, negozi, segnaletica, parcheggi, viabilità mentre il degrado rischia già di corrodere parti della struttura”), e la questione ancora aperta dell’ormai famosa cancellata che a Roma Ostiense impedisce l’accesso diretto ai treni da Casa Italo (collocata nell’ex Air Terminal costruito per i mondiali di calcio del 1990 e poi abbandonato). NTV definisce la politica di FS nei confronti della concorrenza “due cartoline emblematiche della capitale d’Italia che avrebbero richiesto il pronto, immediato intervento di un governo attento alle ragioni della crescita”. Non si è fatta però attendere la replica di RFI: l’amministratore delegato Michele Mario Elia ha affermato che la stazione Tiburtina è attraversata ogni giorno da 90 mila passeggeri ed è completamente operativa per i servizi ferroviari,che i ritardi nella realizzazione degli spazi commerciali rientrano in una “tempistica fisiologica” legata a gare e bandi e che per quando riguarda la “gabbia” di Ostiense, essa era preesistente all’acquisto dello spazio ex Terminal da parte di NTV.

Arenaways: al via i “Trenhotel” notturni tra Nord e Sud Italia

4 luglio 2012 ·

Il  10 e l’11 luglio le prime corse da Torino verso Reggio Calabria e Bari.

Sono stati ufficializzati gli orari e le date di partenza del nuovo servizio “Trenhotel” di Arenaways, la società di trasporto ferroviario privato fondata da Giuseppe Arena e recentemente acquisita da una cordata guidata dal calzaturificio Del Gatto di Porto S.Elpidio (FM).  Le due linee notturne offrono un collegamento tra Nord e Sud Italia comprensivo di carrozze con cabine singole o a due letti, doccia privata, ristorante, bar e mini-shop, oltre a spazi per persone a mobilità ridotta e animali domestici e al trasporto di biciclette, moto e auto (con carico e scarico auto nelle stazioni di Alessandria, Villa San Giovanni e Bari). I biglietti possono essere acquistati presso agenzie di viaggio convenzionate, biglietterie Trenitalia e siti web di  Arenaways e Trenitalia. Martedi 10 luglio alle ore 17.10 è la data fissata per il viaggio inaugurale tra Torino Porta Nuova e Reggio Calabria mentre l’11 luglio alle 21.45 partirà il primo collegamento da Torino per Bari. I collegamenti notturni sono a cadenza trisettimanale per entrambe le linee. La linea Torino-Reggio Calabria prevede viaggi  da Nord a Sud ogni martedì, venerdì e domenica; da Sud a Nord il lunedì, mercoledì e sabato. Il collegamento Torino-Bari è invece fissato per ogni mercoledi, venerdi e domenica verso il Sud e ogni lunedi, giovedi e sabato verso il Nord. Tutte le informazioni, le tariffe  e gli orari completi sono disponibili sul sito www.arenaways.com e presso il Call Center Arenaways (attivo dal lunedì al venerdì, ore 9:00‐19:00 al numero 0131‐319090). (Fonte: Arenaways)

Trasporti: NTV pronta al via in Aprile

6 marzo 2012 ·

Inaugurato a Milano Porta Garibaldi il primo “Casa Italo” per l’assistenza ai viaggiatori

Continua il percorso verso l’avvio del servizio di trasporto ferroviario privato NTV. Lo scorso 29 febbraio è stato inaugurato nel piano interrato della stazione Porta Garibaldi di Milano il primo “Casa Italo”, progettato dall’architetto Stefano Boeri. Il centro assistenza e servizi alla clientela, aperto attualmente tutti i giorni dalle 7 alle 19, è collegato ai binari da un sottopassaggio ed è attivo in questi giorni per presentare alla clientela l’offerta di trasporti che prenderà il via ufficiale a metà aprile 2012. I primi treni ad alta velocità “Italo”, ha dichiarato infatti l’AD Giuseppe Sciarrone, collegheranno Milano, Roma e Napoli subito dopo Pasqua (che cadrà quest’anno l’ 8 Aprile), “subito dopo gli ultimi adempimenti formali con l’Agenzia della Sicurezza”. NTV ha inoltre pubblicato sul suo sito i primi orari dei treni, che nei prossimi mesi collegheranno con 25 treni ad alta velocità 12 stazioni nelle città di Milano, Torino, Padova, Venezia, Firenze, Roma, Napoli e Salerno con tariffe che come anticipato da Sciarrone saranno flessibili e differenziate a seconda dell’affollamento e degli orari di punta.

Torna alla home e consulta altre news

Aeroporti: UE, inverno più tranquillo grazie alla tecnologia

20 dicembre 2011 ·

Ottimismo dal Commissario Europeo ai Trasporti sul trasporto aereo nell’inverno 2011

“Upgrading” tecnologico e clima più mite potrebbero risparmiare al trasporto aereo i problemi del 2010. Secondo il Commissario Europeo ai trasporti, Siim Kallas, la situazione degli aeroporti è considerevolmente migliorata rispetto al difficile inverno 2010, quando il maltempo costrinse a fermare circa 35 mila voli. Secondo Kallas “gli aeroporti hanno investito in equipaggiamento anti-neve, sia tecnico sia umano, e per migliorare la capacità di reazione anti crisi”, e il supporto della tecnologia si è espresso anche nella diffusione dei social network che permettono di verificare in anticipo ritardi o annullamenti dei voli. Kallas dichiara che “’non si escludono situazioni eccezioni, ma in condizioni invernali normali i voli continueranno nella più grande sicurezza e puntualità”.   (Fonte: ANSA)

Passera: “riordinare il traffico aereo”

13 dicembre 2011 ·

Il neoministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, ha sottolineato la necessità di “razionalizzare il sistema aeroportuale italiano” e di diminuire il numero degli scali. Passera, al centro dell’attenzione degli operatori di settore negli ultimi giorni anche per l’ipotesi di accorpamento dell’Enit al suo ministero, ha dichiarato: “non si può più andare avanti con la filosofia di un aeroporto in ogni provincia senza avere porti, aeroporti e ferrovie collegate insieme e non in parallelo come accade ora con i risultati negativi che oggi vediamo. Dobbiamo fare in modo di avere aeroporti, anche pochi, ma grandi centri che possano tenere collegata l’Italia al resto del mondo”.  Il Ministro ha inoltre confermato l’intento del governo di promuovere una liberalizzazione dei trasporti all’interno di un quadro di regole più preciso rispetto al passato.

(Fonte: TTG)

NTV: Conclusa la costruzione dell’impianto di manutenzione di Nola

27 luglio 2011 ·

Venerdi 22 luglio è stata completata la costruzione dell’impianto di manutenzione dei treni NTV di Nola, nel napoletano. L’impianto, costato 90 milioni di euro con investimenti privati, è stato realizzato da Alstom in 21 mesi e occupa una superficie coperta di 30 mila mq in aggiunta a un’area binari di 55 mila metri. Alstom si occuperà anche della gestione. La prossima tappa del processo di sviluppo dei treni ad alta velocità privati saranno i test di omologazione, mentre l’impianto sarà aperto ufficialmente nel mese di Settembre e darà lavoro a 250 persone.

Accordo Trenitalia-HRS: la programmazione della vacanza diventa più facile

13 luglio 2011 ·

Trenitalia e HRS, azienda leader in Europa nel booking online, hanno stretto un accordo triennale di collaborazione grazie al quale sarà possibile prenotare treni e alberghi direttamente dalla homepage del vettore ferroviario nazionale e dal nuovo sito web trenitaliahotels.it. Dichiara in proposito Gianfranco Battisti, direttore divisione passeggeri nazionale e internazionale di Trenitalia: “l’accordo, ampliando di fatto la catena del valore del viaggio, propone al viaggiatore che naviga sul nostro sito un’esperienza di acquisto completa, il che rende Trenitalia un player a 360 gradi del mondo Travel. Siamo certi che HRS, grazie alla provata competenza e alla vasta rete di alberghi di cui dispone, sarà capace di affiancarci in maniera positiva, sostenendo questo nostro percorso”.  Il direttore commerciale Italia di HRS.com Elisabetta Giulietti afferma: “siamo particolarmente orgogliosi della partnership appena siglata con Trenitalia, che permette ad HRS, leader in Europa anche in tema di accordi con partner del trasporto aereo e ferroviario, di crescere in maniera significativa nel mercato italiano”.

Al via il prolungamento della M1 verso Monza

5 luglio 2011 ·

Sono partiti il 4 Luglio i lavori di prolungamento della linea 1 della Metropolitana di Milano verso Monza. L’opera, attesa da 15 anni, si inserisce nei progetti di riorganizzazione e potenziamento delle infrastrutture grazie a cui anche la provincia di Monza e Brianza darà un contributo economico e turistico a Expo. Le due nuove fermate in programma, Sesto Restellone e Monza Bettola, saranno infatti aperte a ridosso dell’evento, nella primavera del 2015. In programma anche uno studio di fattibilità per il prolungamento della nuova linea M5 verso le strutture di eccellenza della città: Villa Reale, Nuovo Ospedale San Gerardo, area agricola della Cascinazza e gli 80 mila mq della ex caserma IV Novembre, dove sorgerà il futuro Polo Istituzionale destinato a ospitare tra l’altro la sede della provincia nata nel 2009 e un centro congressi da 16 mila mq.

Trasporti, Cattaneo: Lombardia pronta per la riforma dei trasporti

17 giugno 2011 ·

L’Assessore ai trasporti della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo e il presidente Roberto Formigoni hanno annunciato l’attivazione entro la fine del 2011 del lungamente atteso “Piano Tariffario Unico” per il territorio lombardo. La Giunta regionale ha infatti approvato la proposta di legge di Cattaneo, mossa che apre la seconda fase del piano di integrazione ferroviaria avviato all’inizio dell’anno con “Io viaggio”, il sistema che permette di viaggiare con un unico biglietto sulle linee di trasporto ferro/gomma regionali, ma che finora si è scontrato con l’ostilità dei gestori di linee di trasporto locale e con limiti importanti come la non validità per la navigazione sui laghi (il biglietto è attualmente valido solo sull’Iseo, l’unico tra i laghi lombardi ad avere la Regione come gestore della  navigazione) e l’obbligo di un supplemento per i treni Intercity, Eurocity ed Eurostar. L’ integrazione dovrebbe estendersi in autunno anche ai trasporti su breve distanza con l’introduzione di biglietti unici regionali e una divisione del territorio in 7 piani di bacino. La riforma dovrà ora essere approvata dal Consiglio Regionale e secondo Cattaneo potrebbe entrare in vigore già dal prossimo ottobre.

Cattaneo ha definito il progetto “caratterizzato da tre concetti: semplificazione normativa, integrazione e costo zero”: proprio l’eccessiva dispersività e la divisione dei servizi ferro e gomma tra numerosi gestori pubblici e privati, con gravi problemi di reperimento dei biglietti soprattutto nei giorni festivi, affiancata alla complessità del sistema tariffario milanese SITAM e alla scarsità di controlli effettivi sul pagamento dei biglietti, sono infatti alla base dei problemi gestionali che penalizzano da tempo sia i pendolari che il potenziale turistico della regione. Il problema potrebbe essere risolto con la creazione di apposite Agenzie provinciali per il TPL destinate alla programmazione a breve e medio termine delle politiche tariffarie su scala soprattutto interurbana. La regione si pone a sua volta l’obiettivo di aumentare fino al 70% la sua compartecipazione alle spese di rinnovo per il parco autobus.

“L’ integrazione dei trasporti”, dichiara Cattaneo, “si basa sul principio che il trasporto pubblico deve essere integrato il più possibile, per evitare che si sovrappongano servizi ferroviari forniti dalla Regione, con servizi su gomma a carico della Provincia e, in alcuni casi, servizi locali comunali. Questo testo non costerà nulla alla Regione, ma consentirà al sistema di risparmiare risorse da reinvestire”. Sull’aspetto finanziario è intervenuto anche il presidente Formigoni:  “Siamo l’unica Regione che non ha tagliato le corse, ma anzi le ha aumentate, facendo fronte a un taglio molto pesante alle nostre risorse. Abbiamo preferito lavorare per migliorare la qualità, chiedendo anche la compartecipazione dei cittadini a fronte di un miglioramento e potenziamento del servizio”.