Fiavet distribuisce i fondi della sottoscrizione per l’Emilia

26 Settembre 2012 ·

Fiavet/ Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo ha annunciato che sono stati inviati i fondi raccolti con una sottoscrizione a favore delle agenzie di viaggio emiliane colpite dal terremoto nello scorso maggio. Le agenzie beneficiarie, che riceveranno importi proporzionali ai danni subiti, sono tre e appartengono al territorio modenese: “Barone Rosso” di Cavezzo, “Pianeta Rosso” di Concordia e “Sole e Luna” di San Felice sul Panaro. Inoltre Fiavet ha sospeso il pagamento delle quote di iscrizione per il 2012 a queste e ad altre agenzie che hanno subito danni minori.  Commenta il presidente Fortunato Giovannoni: “Siamo contenti di aver potuto fornire un sostegno concreto ai nostri sfortunati associati colpiti dal violento sisma che ha interessato l’Emilia. Siamo consapevoli che le conseguenze sul piano commerciale sono ben più gravi dei danni materiali subiti e siamo pronti ad impegnarci a favore delle agenzie emiliane e romagnole anche su questo fronte. La Federazione conferma ancora una volta la sua ferma volontà di stare vicino ai propri associati nelle battaglie quotidiane che interessano la categoria così come in occasione di eventi straordinari”.

(Fonte: Fiavet)

Federalberghi: inopportuna la tassa di soggiorno nelle zone terremotate dell’Emilia

4 Luglio 2012 ·

Dal 1° luglio l’imposta è in vigore anche negli alberghi di Modena

Federalberghi ha espresso in un comunicato stampa la propria contrarietà all’introduzione dal 1° luglio della tassa di soggiorno negli alberghi di Modena e nelle altre zone dell’Emilia recentemente colpite dal sisma. Si legge nella dichiarazione: “Oltre all’evidente inopportunità di applicare l’imposta proprio in questo momento così difficile per la popolazione e l’economia emiliana, il caso appare come l’ennesimo controsenso di una tassa creata a livello nazionale senza una logica precisa, che mostra l‘incapacità della politica di capire le priorità sociali. L’appello che rivolgiamo al mondo politico e governativo nazionale e modenese è per una scelta di razionale buon senso e di opportuno slittamento di quanto stabilito in una fase sicuramente non di emergenza come l’attuale”. Inoltre,  nonostante l’esenzione dal pagamento per i soggetti che si trovano negli alberghi a causa di calamità naturali, il comunicato definisce i criteri di esenzione  “sui generis” e portatori di una “plateale invasione della privacy che espone l’albergatore a rischi legali ed il cliente ad un obbligo di autodichiarazione al di fuori di ogni regola”. (Fonte: Federalberghi)