Assemblea Federterme: Jannotti Pecci, comparto in difficoltà ma tante iniziative per il 2013

19 Dicembre 2012 ·

Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federterme (nella foto), ha tracciato in occasione dell’Assemblea annuale dello scorso 13 dicembre  le prospettive per il settore termale nel prossimo anno. Nonostante il turismo termale non si sottragga all’andamento negativo di tutto il comparto, sono numerose le iniziative annunciate dalla Federazione per il prossimo anno. Jannotti Pecci sintetizza così i dati raccolti da Federterme: “L’anno 2011 per il settore termale è stato un anno di ulteriore ridimensionamento dei livelli di attività produttiva con un calo del valore aggiunto a prezzi correnti che ha registrato una flessione di quasi 2 punti percentuali, attestandosi a 452.6 milioni di euro, con una variazione negativa di segno opposto a quella del biennio precedente.

 

Anche i numeri dei primi nove mesi 2012 indicano una perdurante tendenza in calo che sarà difficile compensare a breve termine, per effetto del previsto protrarsi delle attuali difficoltà per tutto il 2013.È una situazione che abbiamo portato responsabilmente e tempestivamente all’attenzione del Governo e delle Regioni e delle rappresentanze sindacali – ha spiegato Pecci – in sede di avvio dell’esame delle piattaforme per il rinnovo del CCNL dei dipendenti delle aziende termali”.  Tra le attività e iniziative annunciate da Jannotti Pecci per il 2013, la concentrazione delle risorse disponibili nella promozione del sistema termale; la partecipazione a progettazione di iniziative di valorizzazione integrata delle risorse termali nell’ambito del progetto EXPO 2015; supporto all’azione promozionale di ENIT tramite iniziative progettuali condivise; partecipazione alla realizzazione di itinerari del benessere termale; facilitazione all’accesso alla fruizione del benessere termale ai camperisti; inoltre, “Terme Aperte 2013”, evento che metterà in atto una direttiva UE del 2011 promuovendo la libertà per i cittadini europei di scegliere liberamente lo stabilimento termale in cui curarsi e soggiornare.

meno 1000 giorni a Expo: dal 31 luglio al 5 settembre una settimana di festeggiamenti

1 Agosto 2012 ·

Tra gli eventi, il volo di un dirigibile sulla città e il lancio del progetto “Women for Expo”

Il prossimo 4 agosto mancheranno esattamente 1000 giorni all’apertura di Expo 2015, una data simbolica per la quale gli enti organizzatori dell’Esposizione hanno preparato un programma di festeggiamenti ed eventi istituzionali che è stato  presentato martedi 31 luglio presso la sede di Expo 2015 S.p.A. Roberto Formigoni, Commissario Generale di Expo Milano 2015, ha dichiarato: Vogliamo utilizzare questa data simbolicamente per dire che le istituzioni ci sono e che vogliamo coinvolgere sempre di più i cittadini. La prima fase è stata contraddistinta dalla costruzione della macchina, ora inizia la seconda fase in cui vogliamo concentrare l’attenzione sui contenuti che saranno uno dei punti di forza e di attrattività della Milano del 2015″. Il primo evento in programma (il 3 agosto alle 19.30 presso Palazzo Isimbardi) sarà la serata dal titolo “Immagini d’acqua e sapori di riso”, mentre il 4 agosto, alle 19.30, un dirigibile con la scritta “mille giorni all’ Expo” si alzerà dall’Arena, sorvolerà il Grattacielo Pirelli (sede di Regione Lombardia) e arriverà al Castello Sforzesco, dove fino al 11 agosto si terrà anche una rassegna musicale collegata al nuovo progetto  “Women for Expo”, una rete internazionale di 1000 donne che sosteranno in chiave femminile lo sviluppo dell’evento e le iniziative (anche imprenditoriali) sui temi dell’alimentazione, della salute e dell’ecosostenibilità.  (Fonti: Expo 2015.org/Adnkronos)