M4: i lavori partono a giugno, ancora polemiche su finanziamenti e ritardi

23 Aprile 2012 ·

A rischio le 3 fermate previste in apertura per Expo 2015, ma Pisapia rassicura: si farà in tempo

Nuove polemiche per il tormentato progetto di M4, la futura linea della metropolitana milanese che rischia di non aprire in tempo per Expo 2015. Dopo la fine della lunga battaglia legale sul bando di gara, infatti, è dovuto intervenire il sindaco di Milano Giuliano Pisapia per frenare le  voci di problemi di finanziamento riportate la scorsa settimana dal “Corriere della Sera”. Secondo il quotidiano di via Solferino, per completare entro il 2015 il primo lotto di lavori (l’apertura di 3 stazioni tra l’aeroporto di Linate e Viale Forlanini, uno dei maggiori snodi viabilistici della città) la cordata vincitrice dell’appalto, guidata da Impregilo, avrebbe chiesto uno stanziamento al comune di 100 milioni di euro, mentre l’amministrazione sarebbe stata disponibile a concedere solo la metà. Secondo Pisapia è stata trovata una formula di compromesso. L’esborso richiesto al Comune sarà compensato con l’allungamento dei tempi di gestione della linea (in project financing) da parte del costruttore, e con forti penali in caso di ritardo nella consegna dei lavori, il cui inizio vero e proprio è programmato per ragioni di sicurezza a giugno, subito dopo la visita di Benedetto XVI, che sarà in città  dal 31 maggio al 3 giugno per l’Incontro Mondiale delle Famiglie e che atterrerà proprio allo scalo di Linate.

Torna alla home e consulta altre news

Expo, Monti: “pieno sostegno per il rilancio dell’economia”

16 Marzo 2012 ·

A Palazzo Chigi il vertice tra le istituzioni regionali e il governo per il punto sull’evento del 2015

Venerdi 9 marzo si è tenuta a Palazzo Chigi la riunione della Commissione di Coordinamento per le attività connesse a Expo 2015, che ha visto la presenza dei commissari per l’evento (il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni), del presidente di Expo 2015 SpA Diana Bracco, dell’AD Giuseppe Sala, del Presidente del Consiglio Mario Monti e dei suoi principali ministri. Durante l’incontro il Presidente Monti ha espresso pieno sostegno all’attività organizzativa dell’Esposizione, con un’attenzione specifica alla prevenzione delle infiltrazioni della malavita e delle forme di lavoro nero nelle gare di appalto. Aggiunge Pisapia: “Con l’Esecutivo si è deciso di ragionare sulla deroga al patto di stabilità per le spese da parte degli enti locali, in quanto Expo 2015 non è un evento locale ma internazionale e che determinerà vantaggi economici per l’intero Paese”. Un concetto confermato ufficialmente dal premier Monti, che ha aggiunto: “ll Governo conferma pienamente tutti gli impegni già presi nel passato. Continueremo a collaborare efficacemente con tutte le autorità territoriali, i numerosi partners e sostenitori dell’evento”.

(Fonte: Expo 2015)

Torna alla home e consulta altre news

 

BIT 2012 – Intervista al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.mpeg

27 Febbraio 2012 ·

BIT 2012 – Intervista HB Consortium al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.mpeg

 

Al convegno inaugurale di BIT 2012 ha partecipato anche il Ministro del Turismo, dello sport e degli affari regionali Piero Gnudi. Il ministro evidenzia la necessità di riorganizzare l’offerta italiana dalle basi, anche a livello di formazione professionale, per arrivare a imprese turistiche più snelle e organizzate. In questo modo, afferma Gnudi, la quota del turismo italiano sul PIL può arrivare fino al 18%.