Via libera dalle Regioni, Celli verso la presidenza di Enit

7 Febbraio 2012 ·

Approvata dalla Conferenza Stato-Regioni la nomina dell’attuale direttore della Luiss. Marzotto fa ricorso 

La Conferenza Stato-Regioni dello scorso 2 febbraio ha dato il via libera alla proposta avanzata dal ministro del Turismo Piero Gnudi di nominare Pier Luigi Celli a presidente dell’Enit. A questo punto saranno le Camere e il Presidente della Repubblica a formalizzare la nomina dell’ex direttore generale dell’Università Luiss. Tuttavia la nomina di Celli potrebbe essere messa in discussione dall’ iniziativa del commissario straordinario dell’ente Matteo Marzotto, che ha presentato un ricorso contro l’agenzia e il regolamento secondo cui la convocazione del CdA dell’ente (tenutosi il 1° febbraio), voluta dal vicepresidente Mauro Di Dalmazio, determina la fine del commissariamento di Enit (che dura dal luglio 2009). La questione sarà probabilmente discussa nel prossimo CdA di Enit, convocato per venerdi 10 febbraio.

ENIT: Turismo outgoing, l’Italia continua a crescere

20 Dicembre 2011 ·

Presentato il “Monitoraggio” della rete estera e dei tour operator italiani

Il consueto monitoraggio prefestivo della rete estera e dei Tour Operator, curato da ENIT e dedicato al turismo outcoming nel nostro paese, fornisce risultati positivi riguardo al primo semestre 2011 e in vista del nuovo anno. Secondo il Commissario straordinario Matteo Marzotto, gli arrivi nel nostro paese sono aumentati nel periodo in esame del 7,3%, le presenze estere del 5% e la spesa del 6,5%.  Le prime stime per il 2012 tratteggiano anche un quadro ottimistico sulla vendita dei pacchetti turistici con destinazione Italia: il 71% dei Tour Operator intervistati ne prevede una crescita, anche grazie al continuo aumento delle prenotazioni dai paesi BRIC (Brasile, Russia, India e Cina). Il direttore generale di ENIT, Paolo Rubini, ha commentato così questi dati: “Questo trend favorevole è di buon auspicio per il futuro della nostra industria turistica, ci conferma che i nostri ospiti stranieri continuano a ritenere la vacanza un bene di consumo primario ed irrinunciabile ed in questo senso l’Italia continua ad esercitare la sua inossidabile attrazione che vanno a sommarsi ad altri riscontri positivi, come la recente graduatoria di FutureBrand che riposiziona l’Italia nella classifica delle top ten per i marchi Paese, grazie ai suoi atout più tipici, come cultura, turismo, stile, cucina”.

Accordo Enit-Enac per sviluppare gli scali minori

11 Ottobre 2011 ·

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile e l’ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo hanno siglato una Convenzione finalizzata ad attività di promozione e comunicazione per il rilancio degli aeroporti minori: “il rilancio dei territori”, commenta il presidente dell’Enit Matteo Marzotto, “è stato spesso trainato proprio dagli aeroporti locali”, per cui,  a favore dell’industria turistica un sistema articolato di aeroporti appare assolutamente fondamentale.

Enit e Enac partner per lo sviluppo degli aeroporti minori nei circuiti internazionali. I due enti hanno siglato una convenzione per l’attività di promozione e comunicazione, con l’obiettivo di dare impulso ai flussi turistici di aviazione generale provenienti anche dall’estero. Tra i punti salienti della convenzione, la diffusione di materiale informativo all’estero; la realizzazione di campagne internazionali per far conoscere la rete di aeroporti minori italiani, di avio e elisuperfici; la realizzazione di eventi e workshop tematici. L’Enac, per il triennio 2010-2012, ha predisposto un investimento di 33 milioni di euro. “Per l’industria turistica un sistema articolato di aeroporti è fondamentale – commenta il presidente dell’Enit, Matteo Marzotto -: il rilancio di territori è stato spesso trainato proprio dagli aeroporti locali. Il trasporto aereo in generale è decisivo da sempre per il Paese perché permette l’accesso diretto all’Italia dei flussi turistici, in particolare per ciò che riguarda i nuovi grandi mercati”. (Fonte: TTG)