Accordo AICA-Assoimmobiliare: verso un nuovo laboratorio per il turismo

13 marzo 2013 ·

AICA-Associazione Italiana Confindustria Alberghi e Assoimmobiliare, l’Associazione dell’Industria Immobiliare aderente a Confindustria e ad AICA,  hanno siglato un accordo di collaborazione per la crescita dell’attrattività delle strutture turistico-ricettive nazionali. L’accordo si tradurrà in un Laboratorio di analisi e operatività sul territorio, con iniziative di analisi del mercato, proposte di perfezionamenti normativi e un sostegno specifico alle imprese private, legato soprattutto alle opportunità derivate dalle valorizzazioni e dismissioni del patrimonio immobiliare pubblico. In una nota stampa diffusa da AICA si mette in evidenza come il rilancio del settore sia un’urgenza non più rinviabile, legato alla situazione di stallo dell’intero comparto: secondo i dati dell’ Osservatorio AICA, il turismo contribuisce per il 9% al PIL nazionale, ma l’Italia ha perso nel tempo rilevanti quote di mercato a causa di un’offerta incapace di modernizzarsi e di seguire le tendenze tecnologiche e di mercato del turismo contemporaneo. AICA evidenzia inoltre un’eccessiva incidenza delle città d’arte tradizionali sul mercato turistico italiano, che limita la possibilità di sviluppo di location alternative e meno conosciute, soprattutto nel Sud; infine l’Osservatorio mette in luce la necessità di intervenire sul RevPar, in calo anche nel Nord Italia (dal -2,3% di Milano al -12,5% di Genova) e la forte difficoltà del turismo marittimo, uno dei tradizionali punti di forza dell’offerta nazionale, in contrasto col trend di crescita (+8,2%) del sistema turistico del bacino Mediterraneo.

(Fonte e info: AICA Confindustria)

Federturismo, Iorio: rilanciare la promozione turistica

7 febbraio 2013 ·

Il Presidente di Federturismo, Renzo Iorio (nella foto), è intervenuto con una nota sul tema del sostegno al marketing turistico nazionale, al centro anche del nuovo Piano per il Turismo che Governo e Regioni stanno elaborando insieme da alcuni mesi. Afferma Iorio: “le Regioni Italiane spendono 380 milioni di euro l’anno in promozione turistica per il Paese. Una gran parte di questi soldi  pubblici serve a finanziare la partecipazione alle 500  fiere del turismo che si svolgono a livello internazionale che in teoria dovrebbero contribuire a  rilanciare l’immagine del Paese, ma che nella pratica producono, spesso per mancanza di professionalità e di concreti strumenti di lavoro, risultati inversamente proporzionali alle risorse investite.” Secondo Iorio è dunque necessario “metter  mano ad un sistema che disperde risorse mentre molte imprese sul territorio rischiano la chiusura, un impegno fondamentale che il nuovo Governo dovrà assumersi”.

(Fonte info: Federturismo)

Viaggiandum Est: le ville storiche del Veneto per il turismo locale e nazionale

31 gennaio 2013 ·

Le ville storiche del Veneto sono state protagoniste dell’edizione n.13 di Viaggiandum Est, la tradizionale Borsa del Turismo Culturale organizzata dalla Regione del Veneto in collaborazione con IRVV-Istituto Regionale Ville Venete.

L’edizione 2012 di Viaggiandum Est si è tenuta lo scorso 16 novembre presso la Villa Contarini di Piazzola sul Brenta (PD) e ha visto la presenza di 30 selezionati tour operator e di circa 100 operatori turistici italiani specializzati nel turismo culturale.

Tour operator e buyer hanno avuto possibilità di incontrarsi e di stringere relazioni one-to-one all’interno di un programma di appuntamenti che ha tradotto in pratica commerciale le osservazioni e le conclusioni emerse negli altri due eventi cardine di Viaggiandum Est 2013.

Il primo di questi è stato il convegno dal titolo “VENETO DI VALORE. Cultura, Impresa, Territorio. Un capitale comune”. All’incontro hanno partecipato importanti rappresentanti istituzionali come Marino Zorzato (Vicepresidente e Assessore alla Cultura e al Territorio Regione del Veneto) e Italo Candoni (vicedirettore di Confindustria Veneto) insieme a figure come Francesco Borga, che in qualità di segretario del Comitato Promotore per Venezia capitale della cultura 2019 ha evidenziato le diverse sfaccettature delle politiche di marketing e valorizzazione territoriale attualmente in via di elaborazione.

Tema del dibattito è stato il fatto che l’incontro tra ville storiche e turismo culturale rappresenti una forma parallela e ancora oggi poco esplorata di gestione del territorio e di rafforzamento dell’offerta turistica. In questo senso la ricerca di nuovi strumenti di competitività turistica richiede e insieme offre la possibilità concreta di mettere al centro dell’offerta il patrimonio architettonico del territorio; tale offerta però non deve ridursi a una semplice fruizione o al mantenimento in vita delle pregiate strutture, ma deve anche stabilire sinergie e integrazioni con il contesto, attraverso destinazioni d’uso e opportunità legate a eventi e percorsi di esplorazione che toccano tutto il territorio regionale e macroregionale.

Secondo appuntamento è stato l’educational tour che sabato 17 novembre ha accompagnato lungo tutta la giornata i rappresentanti dei tour operator esteri nell’esplorazione delle Ville Venete della Riviera del Brenta, in località ricche di storia come Mira, Stra, Malcontenta e Oriago: gli operatori sono stati inoltre ospitati in strutture ricettive di alto livello toccando con mano l’offerta termale, congressuale, leisure ed enogastronomica dell’intera area.

L’edizione 2013 dell’evento si terrà dal 14 al 16 novembre 2013.

 

(Fonte testo e immagini: Viaggiandumest.com)

Federcongressi&Eventi e Icca Italian Committee lanciano il concorso “It.Com 2” per giovani talenti

30 gennaio 2013 ·

In occasione della seconda Convention Nazionale di Federcongressi&Eventi (in programma il 14 e 15 marzo a Roma) il concorso “It.Com” per talenti innovativi, organizzato dalla Federazione e dal Comitato Italiano di ICCA-International Conference & Congress Association. Nel pieno rispetto della mission e della visione di Federcongressi & ICCA, il concorso ((che ha come titolo completo “It.Com 2 – Innovation challenging contest for young Italian talents”) offre dunque un’importante opportunità di visibilità e formazione a studenti, stagisti e professionisti fino a 30 anni compiuti.
I partecipanti dovranno inviare alla segreteria di Federcongressi&eventi (segreteria@federcongressi.it) entro il 28 febbraio, unitamente a un CV sintetico e al modulo d’iscrizione, un elaborato di massimo 500 parole o di durata massima 3 minuti su uno di questi tre temi:

• Video virale (a scelta girato o in storyboard) per la promozione di una destinazione, di una struttura o di un evento;
• Azione promozionale di destinazione in occasione di fiere internazionali, al fine di renderne efficace la presenza in qualità di espositore;
• Autocandidatura, realizzata nella modalità che il partecipante ritiene più consona a rappresentare se stesso, per una posizione a scelta in una società di promozione di una destinazione, di gestione di una struttura o di organizzazione eventi, mettendo in evidenza come può “fare la differenza”.

Gli elaborati saranno valutati da un comitato composto dai presidenti delle due associazioni, Paolo Zona (Federcongressi&eventi, nella foto) e Federica Lucini (ICCA Italian Committee), da due soci (uno per associazione) oltre che da un rappresentante della stampa specializzata.
Il vincitore assoluto avrà la possibilità di svolgere uno stage di due mesi presso un’azienda socia di Federcongressi&Eventi, e i primi 4 classificati riceveranno in premio:
• 4 tablet brandizzati utilizzati per dimostrazioni pratiche durante le sessioni del Congresso annuale 2012 di ICCA, tenutosi a San Juan, Portorico (premio messo a disposizione grazie a una partnership di sponsorizzazione con ICCA Head Quarters);
• Ingresso gratuito alla Convention nazionale 2013;
• possibilità di mettersi in mostra di fronte ai principali player della meeting industry italiana attraverso comunicati stampa e pubblicazione di saggi e dei cv sui rispettivi siti internet www.federcongressi.it e www.iccaitaliancommittee.com.

Per informazioni: www.federcongressi.it; www.iccaitaliancommittee.org

IUSVE: nel 2013 a Verona il primo Master in marketing e comunicazione dell’enogastronomia

12 dicembre 2012 ·

IUSVE-Istituto Universitario Salesiano Veneziano propone da gennaio 2013 nella sua sede di Verona (via Regaste San Zeno 17) il primo master universitario dedicato a “Wine and Food-Marketing e Multimedia Communication”. Il corso, di durata annuale sarà articolato in due percorsi di studio dedicati rispettivamente all’alimentare e all’enovinicolo. L’obiettivo del master di primo livello è creare una rete di comunicatori moderni, in grado di coniugare la conoscenza tecnica, scientifica e tecnologica con la sapienza delle tradizioni e le peculiarità culturali del territorio, guardando allo stesso tempo alla crescente specializzazione e articolazione internazionale del settore alimentare. Tra i temi trattati: marketing strategico in Italia e all’estero, brand identity e packaging, marketing emozionale e tradizioni culturali, tecnologie multimediali innovative offerte dal web 2.0 (viralità, networking, social advertising, cross-medialità, cloud computing) per la promozione e la valorizzazione dei prodotti che finiscono sulla tavola. Il Master è patrocinato dalla Camera di Commercio di Verona e vedrà la collaborazione di aziende del settore come Aia, Altamarca, FoodPackages, Mediatailor, Paluani, Podere La Cappella, Velo Group, Veneto Agricoltura. Uno dei moduli del corso sarà seguito da Giampietro Comolli, esperto di distretti produttivi, mente del progetto “UnPoPerExpo” e collaboratore di “Hospitality Business Magazine”, che ha così commentato le opportunità del Master in chiave Expo 2015: “Expo richiederà professionalità formate all’utilizzo delle tecnologie multimediali più innovative strettamente collegate alla conoscenza della civiltà, cultura e origine della migliore tradizione alimentare e nutritiva del made in Italy. I primi diplomati che usciranno dal master, nel 2013, saranno pronti per rispondere alle esigenze di Expo 2015 che punterà a presentare le più moderne applicazioni tecnologiche tramite il web, iPad e smartphone. Venti milioni di visitatori e turisti, molti stranieri, attesi all’Expo vorranno essere guidati nei territori produttivi delle eccellenze food&wine: sarà un’occasione unica per le aziende produttrici nella Pianura Padana che investiranno in quest’ambito della comunicazione.

EcoWorldHotel e HBConsortium lanciano il “Green Marketing Day” a Milano

5 dicembre 2012 ·

EcoWorldHotel

in collaborazione con HBConsortium

presenta 

GREEN MARKETING DAY

 1° corso sul Green Marketing online e offline specifico per il settore turistico-ricettivo.

La gestione del territorio, il biologico a km 0, il pet friendly suscitano sempre maggiore attrattiva. I consumatori-viaggiatori sono sempre più informati, grazie soprattutto al web: discutono tra loro, scelgono e premiano i comportamenti virtuosi delle aziende.

Oggi il settore turistico-ricettivo non può più operare senza tenere conto delle conseguenze ambientali e sociali delle sue attività: scopri allora, con l’aiuto di esperti operanti sul campo come comunicare al meglio il crescente interesse per l’ecologia senza rischiare di cadere nel “greenwashing” e nell’ecologismo di facciata!

A chi si rivolge il Green Marketing Day?

Responsabili Marketing
Responsabili Comunicazione
Responsabili Booking
Responsabili Revenue
Addetti alla Reception
Guest Relation Manager
Direttori
Webmasters
Responsabili food&beverage
Responsabili acquisti
Responsabili di sala
Housekeepers

Dove si svolgerà il Green Marketing Day?

presso un green hotel ovviamente!

c/c Eco-Hotel La Residenza, via Vittorio Scialoia 3 – 20161 Milano.

Qui potrai “toccare con mano” quanto già realizzato da chi è passato all’azione ben 4 anni fa!

Quando si terrà il Green Marketing Day?

Mercoledì 19 dicembre 2012, Dalle 11.30 alle 16.30 (con pausa pranzo di 1 ora).

La data giusta per trovare anche qualche idea green per il tuo Natale!

Relatori

  • Concetta D’Emma, Green Marketing Manager e Co-Fondatrice di EcoWorldHotel. Tra le poche figure professionali esperte del green marketing on-line ed off-line presenti sul mercato.
  • Alessandro Bisceglia, Presidente di EcoWorldHotel nonché albergatore che vive quotidianamente in prima persona i vantaggi nell’offrire prodotti da agricoltura biologica sia per la colazione che per la ristorazione.
  • Roberto Fusaro, Responsabile Organic Food&Beverage di EcoWorldHotel. Un professionista con più di 20 anni di esperienza nel campo del biologico e del biodinamico.

10 buoni motivi per partecipare al Green Marketing Day:

  • Il sito web del tuo hotel comunica green?
  • Sei sicuro di aver comunicato con il giusto valore e in maniera adeguata la tua attenzione per l’ambiente?
  • Cosa vuol dire comunicare green on-line e off-line?
  • Perché è così importante comunicare correttamente il tuo impegno nei confronti dell’ambiente e del territorio?
  • Stai già attuando una gestione ecofriendly della tua struttura ma i tuoi ospiti non riescono a percepirla?
  • Vuoi comunicare la tua attenzione per l’ambiente ed il territorio ma non sai come fare? Magari sei già a buon punto e non te ne rendi conto: hai solo bisogno delle linee guida per comunicarlo (bene) a tutti.
  • I tuoi ospiti “responsabili” ti hanno lasciato dei commenti sui portali di recensione riguardo la tua ecosostenibilità? Come puoi rispondere a questi feedback?
  • Hai mai sentito parlare di Responsabilità Sociale d’Impresa nel settore alberghiero? Sei pronto per accogliere le aziende che fanno richiesta di pernottamenti responsabili?
  • Lo sai che con EXPO 2015 sono previsti circa 9mld di € di introito per il settore turistico? E tu sei pronto? A te la scelta se ridurti all’ultimo momento o se cominciare da subito.
  • Sei ancora convinto che diventare green voglia dire più costoso e andare in “rosso”?

A queste domande e a molte altre risponderemo con il Green Marketing Day!

La partecipazione al corso è a numero chiuso.

PRENOTA ORA IL TUO POSTO

Quota del corso
€ 497,00 + iva

(iscriviti come lettore di “HBConsortium” e  riceverai un trattamento riservato)

La quota comprende:

  • esperti del Green Marketing specializzati nel settore turistico-ricettivo, che operano sul campo;
  • corso a numero chiuso;
  • attestato rilasciato a fine corso;
  • eco-gadgets e campionatura bio;
  • pranzo rigorosamente da agricoltura biologica;
  • foto insieme allo Staff di EcoWorldHotel con l’Attestato di Partecipazione da usare on-line ed off-line (anche con i propri stakeholders);
  • estrazione di una cena al BiologicBar

Promozione!

  • Conferma la tua adesione entro il 7 dicembre e avrai subito uno sconto del 30% sulla quota di partecipazione.

  • Scrivi a info@ecoworldhotel.com, inserisci il codice “HB” e scopri  l’OMAGGIO a Te riservato.

Ospitalità

Hai bisogno di dormire a Milano? L’Eco-Hotel la Residenza offre ai partecipanti tariffe agevolate. Quando effettui la tua registrazione, segnalaci che vuoi anche soggiornare!

Per tutte le informazioni visita

FieraGenova: in arrivo il Salone delle Identità Territoriali

19 novembre 2012 ·

Il Padiglione B della Fiera di Genova ospita dal 23 al 25 novembre il Salone delle Identità Territoriali, la prima vetrina nazionale delle produzioni artigianali ed agroalimentari a Denominazione Comunale (DE.CO.).  Attraverso workshop, forum e case histories, ma anche con momenti di  show cooking, degustazioni guidate e laboratori tematici sulle eccellenze, il salone offrirà spunti inediti per la conservazione dei metodi storici  e peculiari di produzione dei vari territori, nonché spazi di visibilità per i progetti e le proposte più innovative legate al “fare rete” tra aziende enogastronomiche, enti di promozione locale e operatori della filiera turistica. Si spazia dunque dal marketing territoriale al turismo integrato, dal food blogging all’organizzazione di eventi a tema folkloristico e storico, dalla distribuzione di nuova generazione  fino all’edutainment alimentare rivolto al grande pubblico.  L’evento è patrocinato da ANCI, Fondazione CARIGE, Roma Capitale, CNA-Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle Piccole e Medie Imprese e CIA-Confederazione Italiana Agricoltori, e ha come partner Touring Club Italiano, Vie del Gusto e AIGAE-Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche.

Salone Franchising Milano: l’edizione 2012 lancia l’homechising

13 novembre 2012 ·

Si è chiusa ieri 12 novembre con un +2% di numeri rispetto all’anno scorso l’edizione 2012 di Salone Franchising Milano, la tradizionale rassegna dedicata al mondo delle reti commerciali, all’innovazione nel retail, alle nuove idee per la distribuzione. Gli oltre 200 brand, i 13000 visitatori e i buyer da 20 paesi presenti negli spazi di Fiera Milano hanno presentato e discusso durante la 27° edizione del Salone proposte innovative come l’homechising, neologismo coniato proprio durante l’evento. Si tratta di una nuova formula di franchising applicabile anche al turismo (ad esempio per la gestione delle agenzie di viaggi) che si può gestire dalla casa dell’affiliato, attraverso la connessione Internet, con l’obiettivo di soddisfare i desideri del cliente attraverso lo strumento del web e la possibilità di ridurre fino al 70% le spese del franchisee. Grande successo anche per Franchising Factory, il laboratorio inserito all’interno del Salone, un servizio di consulenza gratuita per i visitatori attivo nei giorni del Salone con una serie di desk dove vari professionisti del settore hanno accolto sia chi ha un’idea e vuole diventare franchisor, sia di chi vuole diventare franchisee. Dato l’interesse incontrato, la Franchising Factory, resterà aperta anche oltre il Salone: è possibile richiedere informazioni scrivendo a marketing@salonefranchisingmilano.com.

 

(Fonte info: Marketing e Comunicazione Salone Internazionale Franchising Milano)

Nuovo appuntamento a Fiera Bolzano con “Hotel 2012” e “Autochtona 2012”

18 ottobre 2012 ·

Ai nastri di partenza negli spazi di Fiera Bolzano “Hotel 2012”, la Fiera Internazionale dell’HORECA, che arriva quest’anno alla sua 36° edizione. Dal 22 al 25 ottobre i padiglioni della Fiera offriranno le ultime tendenze dell’architettura ecologica, del b2b e del marketing alberghiero, con oltre 500 espositori da 12 paesi.
Ad aprire i lavori, lunedi 22 ottobre alle ore 9.15 presso il Centro Congressi Fiera – Four Points by Sheraton, Sala Elena Walch, sarà un importante appuntamento dedicato alla comunicazione digitale, dal titolo “Social Media Forum 2012: La rivoluzione continua”. Il convegno, organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con Südtirol Marketing Alto Adige (SMG), Unione Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV) e Unione Giovani Albergatori (HGJ), verterà su temi come branding, uso delle mobile applications e assistenza digitale ai clienti.
Il b2b sarà invece al centro di iniziative come “Workshop Alto Adige: Borsa di contatto per tour operator e strutture turistiche”, in programma nel pomeriggio di martedi 23 ottobre presso le Sale Latemar e Vajolet (Padiglione espositivo, livello 0, settore C).
Particolare centralità avrà poi nell’edizione 2012 di “Hotel” il tema food ed enogastronomia, anche in chiave di formazione. HOTEL 2012 si svolgerà infatti in concomitanza con “Autochtona”, il Forum nazionale dei vini autoctoni, e ospiterà un ricco programma di incontri ed assaggi che culmineranno nell’assegnazione del 10° “Premio alla cultura enogastronomica dell’Alto Adige”, assegnato in collaborazione con Vini Alto Adige e HGV ai migliori esercizi locali.
“Hotel 2012” è organizzato in collaborazione con l’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti dell’Alto Adige HGV e con altre importanti associazioni di categoria locali, ed ha con il patrocinio di Federalberghi, Federazione delle Associazioni Italiane Alberghi e Turismo.
Il programma completo è visibile sul sito www.hotel-fierabolzano.it.

GECO

6 ottobre 2012 ·

Outsourcing commerciale: meno costi, più redditività, più tempo per i tuoi clienti.

Un team di specialisti con 25 anni di esperienza nel settore alberghiero e che opera con l’obiettivo di fornire assistenza marketing, commerciale e operativa di elevato valore aggiunto alle strutture ricettive, potenziarne lo sviluppo e massimizzarne la redditività.


PROFILO AZIENDALE

GECO nasce dall’unione tra le competenze marketing, commerciali ed operative della VIVAHOTEL, azienda di gestione diretta di strutture ricettive, e quelle di altre aziende e professionisti specializzati nei vari rami dell’industria dell’ospitalità e nel Revenue Management. GECO è specializzata nella gestione avanzata dei moderni canali di distribuzione WEB, con una professionalità maturata in 25 anni di gestioni dirette nel settore alberghiero e garantita da un Network consolidato di contatti con operatori tradizionali e online, nazionali ed internazionali. GECO può dunque fornire un’assistenza di elevato valore aggiunto nello Sviluppo Commerciale, Revenue Management, e nella Gestione e Consulenza di strutture ricettive.

PERCHÉ SCEGLIERCI

Un know-how maturato in 25 anni di attività nell’industria alberghiera e ricettiva; moderne tecniche di Revenue Management; rapporto consolidato coi rappresentanti dei principali Tour Operator italiani e stranieri.

 

PRODOTTI E SERVIZI

  • Revenue Management Alberghiero
  • Ottimizzazione Canali Online (OTA – IDS)
  • Gestione Dinamica Pricing
  • Rappresentanza Commerciale
  • Centro Prenotazioni
  • Affiancamento, Formazione e Tutoring Manageriale
  • Realizzazione Siti Web
  • Web Marketing


REVENUE MANAGEMENT ALBERGHIERO

GECO ottimizza la presentazione ed il posizionamento della struttura e sceglie i portali turistici più performanti e adeguati per profittare al massimo dei canali di distribuzione online (IDS), minimizzarne il costo commissionale e per massimizzare la ricaduta di visibilità sul sito proprietario: il tutto attraverso l’utilizzo di avanzati strumenti software e l’applicazione delle moderne tecniche di Revenue Management.

 

RAPPRESENTANZA COMMERCIALE

Approfondite conoscenze e contatti quotidiani con i referenti degli operatori del settore, che apprezzano GECO per la sua serietà ed affidabilità. Questo patrimonio di competenze e contatti è messo a disposizione degli hotel rappresentati, per i quali costituisce un vero e proprio dipartimento commerciale in outsourcing.

FORMAZIONE

Attraverso il suo affiancamento GECO assicura alla gestione e alla proprietà quella continuità e quello sviluppo di attività che potrebbero essere gravemente compromessi nei momenti strategici che possono verificarsi nella vita di un’azienda. GECO offre un supporto temporaneo da parte di un management esperto in grado di prendere rapidamente in mano la situazione ed accompagnarla dalla condizione di partenza a quella di regime.

 

WEB&SEO

GECO fornisce un servizio a 360° per lo sviluppo del sito web istituzionale, il posizionamento sui motori di ricerca, la pianificazione delle attività di marketing e social media marketing e è in grado di offrire soluzioni e sistemi per la prenotazione online (Web Booking Engine). A disposizione dei clienti c’è un team con esperienza decennale nel settore Web e Marketing e altamente specializzato in soluzioni per il settore “Hospitality”.

 

REFERENZE

Pellicano Hotel: “GECO è il partner giusto per competenze e risorse altamente specializzate nel campo del Revenue Management alberghiero e per l’ampia visuale obiettiva e aggiornata sul mondo dell’online applicato all’hotellerie”.

Hotel de la Ville: “Crediamo che l’outsourcing sia la soluzione ideale per le aziende di piccole-medie dimensioni, per coloro che non hanno modo di dedicare una persona a questi settori strategici. Con GECO possiamo contare su professionisti specializzati e aggiornati.”

 

ESPERTO E FIGURA PROFESSIONALE

Marco Zanella, General Manager

Diplomato presso la Scuola Alberghiera a Torino, inizia la sua carriera nel settore dell’ospitalità e attraverso le varie esperienze lavorative matura una conoscenza approfondita in tutti i reparti dell’albergo fino ad occuparsi della Direzione Marketing & Commerciale. Successivamente è passato alla Direzione Marketing & Commerciale del gruppo alberghiero VIVAHOTELS. Dal 2006 al 2009 è Amministratore di una società specializzata nel Revenue Management Alberghiero con particolare riferimento all’area commerciale e web. Dal 2010 General Manager della GeCo Srl. Le sue principali competenze sono nell’organizzazione delle attività operative di strutture ricettive e congressuali, nella loro commercializzazione e nella preparazione di piani Marketing Operativi.

 

FIGURA COMMERCIALE di RIFERIMENTO
Marco Fabbroni – Chief Executive Officer
e-mail: informazioni@gecoconsulenzealberghiere.com
sito: www.gecoconsulenzealberghiere.com
Tel.: 0039 055 292786

CONVENZIONE

A tutti gli albergatori del circuito HBConsortium GECO concede in esclusiva uno sconto del 10% su tutti i servizi.

 

Bottone_Richiedi Info

 

 

 

Bottone_Torna Fornitori

 

 

 

WHR 2012: online il programma del Seminar

26 settembre 2012 ·

Oltre 60 i seminari sul Revenue e Web Hotel Management

Torna più ricco che mai il WHR Web Hotel Revenue, il tradizionale appuntamento che, abbracciando in ottica Revenue e Web Marketing le tematiche relative al comparto turistico e al settore dell’ospitalità, riunisce gli esperti del ricettivo alberghiero fornendo loro gli strumenti necessari per confrontarsi ed aggiornarsi professionalmente. I grandi player nazionali ed internazionali si ritroveranno ancora una volta a Roma, all’Hotel Capannelle, dal 20 al 23 novembre, per dare vita a quattro giornate di alta formazione senza precedenti che coinvolgeranno i partecipanti in sessioni di apprendimento e confronto con relatori d’eccellenza. Per la sua quarta edizione il WHR si propone in formula Week, con percorsi Tematici su Revenue & Online Distribution e Web Marketing, Social e Brand Reputation.

Le quattro giornate dell’evento saranno così articolate: 

20 e 21 Novembre 2012 – WHR Lab;

22 e 23 Novembre 2012 – WHR Seminar.

Dopo i Laboratori pratici dedicati al Revenue & Online Distribution e al Web Marketing, Social e Brand Reputation del WHR Lab, il 22 e il 23 novembre i partecipanti saranno coinvolti negli oltre 60 Seminari del WHR Seminar, giornate in cui i più grandi esperti del settore tratteranno tematiche legate alle Revenue e Web strategy. E mentre il Programma del Lab è già consultabile da diversi giorni, è da pochissimo online anche quello del Seminar. Tra le illustri presenze del Day 3 e del Day 4 troveremo, per il secondo anno consecutivo, Google. E poi ancora: YouTube, Kayak, TripAdvisor, TvTrip, Orbitz, Expedia, Vertical Booking, GP Dati e tanti altri.

Tre le sale in cui saranno sviluppati gli interventi dei relatori: Main Hall, area degli Speech principali e di interesse generale; Advanced Session Room, area degli Speech di approfondimento, dedicata soprattutto alle Case History, nuovi strumenti e studi di settore; Speed Date Room, sala per le presentazioni commerciali di prodotti/servizi. Il WHR potrà accogliere un massimo di 300 operatori nei Lab e 600 nel Seminar, con iscrizioni a numero chiuso ed in ordine cronologico di arrivo. I partecipanti – a seconda dei propri interessi – hanno la possibilità di iscriversi all’intero percorso WHR Week, alla sessione Lab oppure alla sessione Seminar.

Per info:

Ufficio Stampa e Comunicazione WHR

Maria Antonietta Tortola | 377.2806165

Adriana Pizzi | 0865.415467

comunicazione@webhotelrevenue.com

 

Archivio fotografico http://www.flickr.com/photos/75910069@N04/

Archivio video http://www.youtube.com/user/WHRWebHotelRevenue

 

Incontro Gnudi-Regioni al ministero degli Affari Regionali

19 settembre 2012 ·

Pronto entro fine 2012 il Piano Nazionale per il Turismo

Il Piano Strategico Nazionale del Turismo è al centro dell’importante incontro in programma per oggi 19 settembre presso il ministero degli Affari Regionali tra il ministro del Turismo Piero Gnudi e  i rappresentanti delle Regioni. L’incontro produrrà un documento di programmazione strategica che sarà in seguito sottoposto all’attenzione del premier Monti, e toccherà tutti i temi oggetto di polemiche negli ultimi mesi: la gestione della tassa di soggiorno, le politiche troppo dispersive di promozione internazionale del turismo italiano, le richieste (avanzate da enti di settore e regioni) di detassare e incentivare l’ammodernamento delle strutture ricettive e le iniziative a sostegno del turismo nelle zone terremotate. Nel corso della conferenza stampa di presentazione della Giornata Nazionale del Turismo (in programma a Campobasso il 29 e 30 settembre e dedicata al tema del turismo sostenibile) il ministro Gnudi ha dichiarato in proposito:  “’Il Piano non è soltanto mio ma dovrà essere condiviso con le Regioni e da loro domani mi attendo gli opportuni suggerimenti e valutazioni per poter rilanciare presto il turismo italiano”, che secondo il ministro è stato per troppo tempo trattato come un’ “attività di seconda categoria”.

Federcongressi&eventi: torna il corso residenziale “Marketing della destinazione” per il MICE

4 luglio 2012 ·


Il programma formativo sarà incentrato su marketing e tecniche relazionali per la promozione delle strutture congressuali.

Il Learning Center di Federcongressi&eventi (nella foto il presidente Paolo Zona) organizza dal 2 al 5 settembre 2012 a Genova il IV° Corso Residenziale “Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi”. L’evento nasce dalla volontà di dare ai giovani professionisti e agli aspiranti operatori (in particolare neolaureati e laureandi) della Meeting Industry gli strumenti strategici più avanzati per agire su un settore tra i più vitali nell’intero sistema del turismo internazionale. Tema centrale dell’edizione 2012 del corso (a numero chiuso, 25 partecipanti) sarà il marketing delle strutture e delle destinazioni per meeting, congressi ed eventi, con un focus particolare sulle competenze (tecniche e relazionali) utili alla promozione e alla vendita della struttura e della destinazione alla clientela congressuale. I partecipanti avranno inoltre la possibilità di  svolgere una giornata di esperienza presso una struttura della filiera congressuale appartenente alla rete Federcongressi&Eventi. Il programma del corso e tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione sono  disponibili sul sito www.federcongressi.it. (Fonte: Federcongressi&eventi)

Federalberghi e Amadeus Italia: previsioni stabili per l’estate 2012

26 giugno 2012 ·

Pronta una nuova indagine: gli italiani continuano a preferire il turismo interno

 

Un quadro sostanzialmente stabile ma senza grandi sviluppi rispetto al 2011, nonostante l’aggravarsi della crisi economica ed eventi di grande impatto sociale ed economico come il sisma in Emilia. Questo il quadro dell’indagine previsionale sul turismo nell’estate 2012 che Federalberghi e Amadeus Italia, leader nella distribuzione e nella fornitura di tecnologie avanzate per l’industria globale dei viaggi e del turismo, hanno svolto dal 14 al 18 giugno in collaborazione con ACS Marketing Solutions. Dalle interviste  a un campione di 1.205 maggiorenni emergono soprattutto due tendenze: il 70% degli intervistati adotterà le stesse modalità di vacanza del 2011, il 19% dichiara che ne farà di meno e solo l’8% afferma che ne farà di più. Cresce inoltre la preferenza per il turismo interno (79% contro il 67% del 2011, mentre l’estero sarà scelto dal 15% contro il 19% dello scorso anno). Ad andare in vacanza saranno 27,8 milioni di persone, corrispondenti al 46,1% della popolazione italiana.  “I dati emersi dall’Osservatorio, rispecchiano in modo puntuale la delicata situazione economica che gli italiani stanno affrontando – commentano Bernabò Bocca, Presidente di Federalberghi e Fabio Maria Lazzerini, Amministratore Delegato e Direttore Generale Amadeus Italia- e che inevitabilmente si riflette sulle abitudini vacanziere. La contrazione della domanda turistica per questa estate e la tendenza degli italiani a  rimanere in Italia, potrebbe essere un’opportunità per gli operatori di sviluppare sinergie, facendo sistema e proponendo un’offerta innovativa e personalizzata, attraverso l’impiego delle tecnologie, in grado di rivoluzionare l’esperienza del viaggiatore in fase di pianificazione, prenotazione e fruizione del viaggio”. Tra i risultati più interessanti dell’indagine infatti anche il ruolo importante dei giovani, sia come quantità (nella fascia 18-24 anni ben il 64% si recherà in vacanza, in quella 25-44 anni il 50%)  sia per i nuovi metodi prenotazioni citati da Lazzerini, grazie al ruolo sempre maggiore giocato dalle prenotazioni via web. (Fonte: Federalberghi)

A Cannes in dicembre ILTM, la vetrina del turismo di lusso

13 luglio 2011 ·

L’edizione n.10 di ILTM (International Luxury Travel Market) si terrà a Cannes dal 5 all’8 dicembre 2011. L’evento, al quale si partecipa per invito, raccoglie i più importanti buyer e operatori attivi nel turismo di lusso, con un’attenzione particolare al rapporto con il marketing esperienziale. Secondo il marketing manager di ILTM, Simon Mayle, il salone 2011 sarà orientato alla ricerca di nuovi network operativi e alla promozione dei percorsi turistici più innovativi e meno sfruttati anche dal punto di vista commerciale. Dichiara infatti Mayle: “”I buyer sono alla ricerca esperienze di viaggio nuove che garantiscano ai propri clienti momenti indimenticabili, e Iltm vuole dare una importante risposta a questo tipo di domanda”. (Fonte: TTG)

“Name your room”: NH Hoteles lancia su Facebook le camere personalizzate

5 luglio 2011 ·

NH Hoteles ha lanciato un concorso con il quale i suoi clienti potranno sperimentare il rapporto tra la realtà del viaggio e il mondo virtuale. Attraverso “Name your room”, un’applicazione attivata su Facebook, gli utenti del social network potranno scegliere una delle 60 mila camere della catena alberghiera (distribuite su 400 hotel) e personalizzarla; su ciascuna camera verrà infatti inserita fino alla fine del 2011 una targhetta che indicherà il nome del “proprietario-arredatore” virtuale. Ciascun partecipante al progetto potrà vincere un soggiorno di una settimana nella località e nella stanza scelta, con spese di soggiorno comprese.

Innovare l’esperienza turistica degli hotel

17 giugno 2011 ·

Andrea Rossi

andrea.rossi@innovacting.it

Socio fondatore e amministratore unico di InnovActing srl

Socio fondatore e managing partner dell’Area Innovazione e Competitività di CSE – Crescendo srl

Docente universitario e postuniversitario e socio AISM

Oggi le strategie competitive degli alberghi si possono basare principalmente sui prezzi o sulla differenziazione competitiva delle esperienze memorabili offerte ai turisti.

La prima strategia competitiva è quella, al momento, più diffusa e comporta una vera e propria guerra dei prezzi al ribasso, a volte compromettendo la qualità complessiva del servizio nell’ottica di ridurre sempre più i costi. La seconda strategia, ossia quella di differenziarsi sulla base delle esperienze memorabili offerte ai turisti è sicuramente meno praticata della prima, ma proprio per questo può garantire una fonte di vantaggio competitivo durevole e margini più soddisfacenti: innanzitutto perché progettare esperienze memorabili richiede metodologie e strumenti di Tourist Experience Design, che non sempre sono noti agli operatori alberghieri.

In secondo luogo sono necessari una buona dose di creatività e di strumenti creativi e il confronto con le aspettative dei propri clienti, in un’ottica di customer satisfaction. Infine perché, a seguito della progettazione dell’esperienza turistica, occorre fare seguire la fase di erogazione e gestione della stessa, comportando investimenti, a volte importanti, e la gestione del cambiamento della cultura dei manager e degli addetti alberghieri. Se questi tre aspetti non vengono visti come deterrenti invalicabili, vediamo come si può  innovare l’esperienza turistica degli alberghi mediante il Tourist Experience Design. La metodologia di Tourist Experience Design si divide in 4 fasi.

Fase 1: Differenziare i propri target in maniera innovativa. Che i clienti non siano tutti uguali è un’ovvietà, ma mai come oggi stiamo assistendo a un cambiamento così radicale delle preferenze dei turisti. In effetti siamo giunti ai turismi “personali”, in cui l’aspettativa dei turisti è di avere un prodotto/ servizio personalizzato, quasi “su misura”. Per sviluppare con successo un’esperienza turistica memorabile occorre pertanto effettuare una segmentazione innovativa dei propri clienti, per differenziare in maniera mirata i propri target e per sapere con esattezza che cosa offrire loro. I segmenti normalmente utilizzati oggi nel turismo sono estremamente ampi e non permettono di cogliere le specificità dei bisogni distintivi dei diversi gruppi di viaggiatori. Fortunatamente tale situazione consente di cogliere le opportunità di una maggiore segmentazione specifica, andando oltre le classiche suddivisioni demografiche, sociografiche e psicografiche, valutando in particolare le motivazioni specifiche dei viaggiatori

Fase 2: Definire le strategie esperienziali. Dopo avere identificato i target specifici nella fase 1, occorre definire le strategie esperienziali mirate a soddisfarli e meravigliarli. Per definire le strategie esperienziali, di cui ad esempio Pine e Gilmore sono stati i pionieri (“L’economia delle esperienze. Oltre il servizio” – Etas – 2000) occorre essere creativi, infatti l’obiettivo finale è di progettare esperienze che facciano esclamare “wow” ai nostri clienti, ossia che li stupiscano in maniera favorevole con situazioni fuori dall’ordinario, che incontrino i loro gusti specifici. Un cliente che sia positivamente sorpreso dall’esperienza vissuta sarà il nostro migliore referente mediante il passaparola (sia tradizionale, sia nel web) e aumenterà la probabilità di fidelizzazione. Se non siamo particolarmente creativi, possiamo applicare tecniche specifiche per la creatività, quali ad esempio il brainstorming, il supporto di esperti o la cogenerazione di idee mediante la rete internet, ad esempio in crowdsourcing. Anche le indagini presso i clienti, dirette o via web, possono fornire spunti molto interessanti per migliorare l’offerta e per comprendere in dettaglio le possibili direzioni di un’esperienza memorabile. E’   fondamentale sottolineare come l’innovazione basata sulla creatività consenta di collocarsi in spazi competitivi meno affollati dell’innovazione basata sull’imitazione di soluzioni già adottate dalla concorrenza.

Fase 3: Analizzare il ciclo di esperienza estesa. L’esperienza turistica, dal punto di vista dei clienti, è un flusso ininterrotto che inizia ancora prima del viaggio e prosegue quando il viaggio è già terminato. Si parla di ciclo di esperienza estesa, diviso nelle fasi pre-experience, in-experience e post-experience. In particolare le fasi di pre-experience e post-experience sono molto legate all’attività dei turisti nel web. La pre-experience è la fase in cui si raccolgono le informazioni, si valutano le alternative, si inizia ad immaginare il viaggio e si provvede alla fase di acquisto. La post-experience è il momento dei ricordi, che oltre ai gadget e alle fotografie, si concretizza nel passaparola e nei commenti in Internet. L’in-experience è la fase di esperienza più ovvia, quella in loco. Per tutte le tre fasi bisogna analizzare tutti i punti di contatto che i nostri clienti hanno con noi; questo servirà da base per la successiva fase di progettazione esperienziale. Occorre analizzare con attenzione tutti gli aspetti del ciclo esperienziale degli ospiti, anche quelli di dettaglio, perché è possibile trovare aspetti interessanti che possono deliziare i nostri clienti.

Fase 4: Progettazione dell’esperienza estesa. Sulla base delle strategie esperienziali, ottenute nella fase 2, e della mappa ottenuta con l’analisi del ciclo di esperienza estesa, ottenuta nella fase 3, si può effettuare la progettazione di dettaglio dell’esperienza turistica lungo il ciclo di esperienza estesa. Se si sono analizzati in profondità tutti i punti di contatto tra ospite e hotel si possono trovare notevoli opportunità. Inoltre, l’estensione del servizio, offrendo servizi di terze parti o di professionisti terzi, anche in co-branding, può allargare il raggio d’azione delle possibilità progettuali dell’esperienza turistica degli alberghi.

In conclusione, le opportunità offerte dalla differenziazione innovativa dell’offerta alberghiera basata sull’esperienza possono presentare grandi opportunità, permettendo di abbandonare l’arena competitiva della guerra dei prezzi e conquistando una posizione distintiva riconosciuta dal proprio mercato specifico. Proporre un’offerta esperienziale ben mirata e definita permette inoltre una più facile comunicabilità ed identificabilità dell’albergo anche mediante il meccanismo, sempre più diffuso con internet, del passaparola positivo, con evidenti vantaggi di riconoscibilità del brand e maggiore attenzione ed interesse da parte dei potenziali clienti.

(Fonte: Assolombarda)

Assolombarda contro il Greenwashing: la comunicazione “verde” dell’impresa

17 giugno 2011 ·

Presentate le “linee guida per il marketing e la comunicazione ambientale”

Il Greenwashing è uno dei pericoli maggiori nati negli ultimi anni per l’immagine aziendale. Si tratta della pratica (dolosa oppure nata da un semplice errore comunicativo) con cui l’azienda promuove come iniziative di difesa dell’ambiente attività che producono l’effetto opposto: esempio tipico il risparmio sui materiali presentato come rispetto delle materie prime. Per questo il 14 Aprile Assolombarda ha presentato un programma di comunicazione strategica chiamato “Linee guida per il marketing e la comunicazione ambientale– Come valorizzare prodotti e servizi sostenibili ed evitare i rischi del greenwashing”. Secondo il responsabile del Progetto Sicurezza, Energia e Ambiente dell’Associazione, Roberto Testore, “oggi più che mai, la capacità competitiva di un’impresa si misura anche sul piano ambientale. Per questo motivo il comparto industriale è sempre più sensibile e indirizzato verso processi, prodotti e comportamenti ecologicamente garantiti”. Assolombarda segue questa tendenza anche con il suo progetto in via di sviluppo che riguarderà il tema degli indicatori di prestazione ambientale ed economici nell’ambito dei Sistemi di Gestione Ambientale.

(Fonte: Assolombarda)

Milano & la moda

17 giugno 2011 ·

Shahin Javidi

Dirigente Marketing Territoriale PROMOS,  azienda speciale della CCIAA di Milano per le attività internazionali e il marketing territoriale

 

 

Milano Fashion City: un progetto strategico di promozione del territorio milanese e del sistema economico della moda

La moda e Milano: un binomio riconosciuto a livello mondiale, su cui la Lombardia ha deciso di puntare. Nel settembre 2010, Promos, azienda della Camera di Commercio di Milano, presieduta da Bruno Ermolli, ha dato il via a “Milano Fashion City”. Il progetto vuole dare visibilità al territorio milanese e al sistema moda, grazie anche a una rete di collaborazioni con oltre 54 partner. Oltre alle principali istituzioni, sono stati coinvolti altri soggetti importanti: dal mondo del commercio all’artigianato, dagli showroom al mondo dei servizi e della cultura. Tutti insieme per promuovere il sistema economico della moda e attrarre su Milano operatori, visitatori e investimenti. A tal proposito è stato sviluppato un interessante programma, articolato su tre settimane, in corrispondenza della fashion week e delle principali manifestazioni fieristiche.

Tra le varie opportunità messe a disposizione dei turisti si ricorda la quinta notte gratuita di soggiorno, inserita in convenzioni attivate da associazioni per il comparto turistico, mentre Alitalia ha concesso ai buyer uno sconto del 10% sulle tariffe pubbliche nazionali ed internazionali, in classe Economica e Business. Le tratte interessate sono state 15, ripartite in voli nazionali (Roma, Napoli, Palermo, Firenze) e internazionali (Parigi, Mosca, New York, Tokio, Francoforte, Atene, Barcellona, Londra, Madrid, S. Petersburg, Kiev).

Inoltre sono stati realizzati un sito web in italiano e in inglese, una guida cartacea stampata in 65.000 copie, desk informativi all’aeroporto di Malpensa e nei quartieri fieristici di Rho e Fiera Milano City, oltre a una Guest House dedicata come punto d’accoglienza permanente nella Biblioteca della moda.

Per la prossima edizione si punterà, in particolare, su comunicazione, eventi e servizi. Sono già previsti più di 500 eventi, tra cui il “Roadshow” di Promozione Internazionale, che si svolgerà da giugno ad ottobre, coinvolgendo le principali città del fashion system:New York, Mosca, Shanghai, San Paolo e Mumbai.

Tra le iniziative più importanti, bisogna segnalare il concorso fotografico “Milano Fashion City: tra MODA e DESIGN”. Il concorso, realizzato insieme a “Io Donna” e Camera dei Buyer, è rivolto a fotografi professionisti e amatoriali e sarà dedicato al rapporto che lega il binomio moda–design alla città. L’evento si concluderà con una premiazione e una mostra dedicata.