Regione Liguria e FILSE: 13 milioni di euro in finanziamenti per le imprese turistiche

22 Ottobre 2012 ·

FILSE,  la finanziaria della Regione Liguria, mette a disposizione un fondo del valore di 13 milioni di euro per lo sviluppo e la riqualificazione dell’offerta turistica e ricettiva nel territorio ligure.
Possono accedere ai contributi piccole e medie imprese che abbiano avviato progetti di riqualificazione o di realizzazione ex novo di alberghi, locande e residenze turistiche (incluse quelle d’epoca) per un investimento non inferiore a 200.000 euro. Il finanziamento, che avrà un importo massimo di 1.500.000 euro per intervento, è così composto: una quota del 50% a valere messa a disposizione da banche convenzionate, il rimanente 50% in fondi regionali a tasso fisso (1% o 1,5% a seconda che la durata sia 10 o 15 anni).
I finanziamenti saranno erogati con un acconto dell’80%, ad approvazione della domanda, e con il saldo del 20% a conclusione dei lavori.  Piero Biglia di Saronno, presidente di FILSE, commenta c0sì l’iniziativa: ““La natura ipotecaria consente di erogare, ed è la prima volta che succede, sino all’80% del finanziamento concesso a titolo di anticipo, senza la necessità di acquisire ulteriori di fidejussioni bancarie o polizza assicurative a garanzia dell’anticipo stesso. Un ulteriore elemento di vantaggio del bando è la cumulabilità della misura con altri incentivi di natura fiscale”.
“L’importanza strategica del turismo per la Liguria”, spiega a sua volta l’Assessore regionale al Turismo Angelo Berlangieri, “è di tutta evidenza. I dati fondamentali del comparto segnano un valore aggiunto complessivo generato pari a circa il 10,2% del Pil, con un’offerta articolata su circa 3.500 strutture ricettive per oltre 150.000 posti letto ed un fatturato complessivo di circa 5 miliardi di euro. Proprio per tutelare e valorizzare il turismo, che come tutti i comparti economici sta risentendo del perdurare della crisi economica, la Giunta regionale ha deciso di attivare questo fondo di sostegno proprio per prepararsi meglio alla ripresa che tutti ci auguriamo possa arrivare nel più breve tempo possibile”.
La domanda di finanziamento potrà essere inviata dal prossimo 5 novembre e dovrà essere prodotta in bollo e spedita con raccomandata A/R (fa fede il timbro postale) a:

Finanziaria Ligure per lo sviluppo economico-Filse spa
Via Peschiera 165
16122 Genova

Sulla busta occorre indicare la seguente dicitura: “legge regionale 15/2008- Incentivi alle piccole e medie imprese (PMI) per la riqualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica-Bando 2012”.

Informazioni, bandi e modulistica sono disponibili qui

Iorio: pensare subito al futuro turistico delle Cinque Terre

8 Novembre 2011 ·

Dopo l’alluvione della settimana scorsa, Iorio, Presidente di Federturismo, afferma la necessità di pensare subito al settore turistico, perché le Cinque Terre e le zone colpite dal nubifragio tornino ad essere luoghi di fiorente turismo.

“Ci auguriamo che la Liguria, che ogni anno ospita 15 milioni di turisti, con l’impegno di tutti possa tornare ad essere una delle destinazioni turistiche preferite in Italia”: è quanto auspica per la regione flagellata dalle piogge il presidente di Federturismo-Confindustria Renzo Iorio. “Per evitare che l’alluvione che ha colpito le Cinque Terre possa avere gravi ripercussioni sul turismo – afferma Iorio in una nota – è importante intervenire subito con misure strutturali. Quanto accaduto deve far riflettere sulla necessità di una politica del territorio che prevenga e recuperi il rispetto e la salvaguardia del patrimonio ambientale ed un uso responsabile dello stesso. La salvaguardia del territorio – conclude l’esponente di Via dell’Astronomia – è la prima infrastruttura di cui ha bisogno il Paese”. (Fonte: Federturismo)

Dramma Liguria: situazione critica per gli hotel

2 Novembre 2011 ·

I danni causati dall’alluvione che si è abbattuta sulla Liguria nei giorni scorsi rischiano di essere una forte minaccia per il settore ricettivo nel prossimo futuro. E’ questa la preoccupazione di Americo Pilati, presidente di Federalberghi Liguria.


L’alluvione alle Cinque Terre sta colpendo duramente tutto il ricettivo, rischiando di mettere in grave difficoltà la prosecuzione delle attività nel prossimo futuro. Monterosso e Vernazza, in particolar modo, sono i comuni dove la situazione è maggiormente critica. Lo conferma Americo Pilati, presidente Federalberghi Liguria, che, intervistato da TTG Italia, evidenzia anche grandi difficoltà nelle telecomunicazioni. “Sono molto preoccupato – riferisce Pilati -: non ho notizie precise, ma so che la situazione è drammatica. Purtroppo c’è il rischio che la stagione turistica sia compromessa”. Ancora impossibile al momento stilare un bilancio dei danni subiti dalle infrastrutture turistiche, ma i timori sono alti. In tutta l’area, intanto, rimangono bloccate le vie di comunicazione sia stradali che ferroviarie. Restano difficili inoltre le comunicazioni via telefono nelle zone alluvionate: in queste ore si stanno riscontrando problemi alle linee dei principali gestori, a causa di un guasto al ripetitore.  (Fonte: TTG)