Fiavet: consiglio nazionale a Bari dal 15 al 17 marzo

27 Febbraio 2013 ·

Sarà Bari a ospitare, dal 15 al 17 marzo, il prossimo Consiglio Nazionale di Fiavet. Il Consiglio sarà organizzato nell’ambito dell’eductour “Puglia” curato da Agenzia Puglia Promozione e Assessorato al Turismo della Regione Puglia; l’eductour nella regione è l’ultima tappa della serie di “Consigli itineranti” iniziati a Teramo nell’aprile 2012 e voluti dal presidente Fortunato Giovannone, che dichiara in proposito: “la realizzazione del nostro Consiglio in Puglia dimostra ancora una volta l’attenzione di Fiavet nei confronti dei singoli territori, con l’obiettivo di restare vicino alle sue associate locali e alle loro specifiche esigenze. Ma non solo, perché proprio l’impegno degli agenti di viaggio sul territorio favorisce la valorizzazione delle destinazioni stesse e la movimentazione dei flussi turistici”.
“L’organizzazione di questo evento”, aggiunge Piero Innocenti, Presidente di Fiavet Puglia, “è stata possibile grazie al supporto fondamentale di Silvia Godelli, Assessore al Turismo della Regione Puglia, e di Giancarlo Piccirillo, Direttore Generale dell’Agenzia Puglia Promozione, che saluterà i partecipanti durante un incontro con la stampa che sarà programmato nel corso dell’iniziativa”.

(Fonte: FIAVET)

Fiavet e Isnart: bilancio negativo per il turismo 2012, sotto accusa il sommerso

19 Dicembre 2012 ·

Un 2012 assolutamente da dimenticare per il turismo italiano secondo Fiavet, la Federazione nazionale delle agenzie di viaggio, e ISNART, l’Istituto Nazionale delle Ricerche Turistiche. Le indagini più recenti dei due enti vedono infatti un vero e proprio crollo del volume d’affari, non solo per il comparto nel suo insieme,  che scende da 11,8 a 8 mld di euro (-25,6% rispetto al 2011), ma anche per il turismo interno, che subisce una contrazione record del 18%, e per le imminenti vacanze natalizie (per le quali Isnart anticipa un calo della spesa attorno al 4,7% e circa 11 milioni di presenze, contro gli 11,4 milioni del 2011). Appare tuttavia in aumento il ricorso a viaggi organizzati attraverso le agenzie (+2,6% rispetto allo scorso anno). Secondo il presidente di Fiavet Fortunato Giovannoni (nella foto), una pesante responsabilità in questo scenario così negativo è da ricondurre al sommerso, che genera un fatturato di quasi 2 miliardi di euro e riduce di 382 milioni di euro il gettito dell’IVA. Dichiara a questo proposito Giovannone: “Alla luce di quanto emerso, ci chiediamo allora per quale motivo prendere in considerazione l’ipotesi di un ulteriore aumento dell’aliquota IVA quando, solamente combattendo il sommerso nel nostro settore, si potrebbero recuperare ingenti risorse per il bilancio dello Stato, oltre che contribuire all’occupazione. È evidente, quindi, come la lotta all’abusivismo continui a rappresentare una delle priorità della nostra Federazione, che avrà tra le altre linee strategiche per  il 2013 il rinnovo del CCNL del turismo, la ridefinizione dei rapporti con i fornitori, l’allargamento della base associativa e la formazione agli associati”.