Expo 2015: arriva l’adesione della Germania

26 Settembre 2012 ·

Sale a 98 il numero dei paesi partecipanti

Martedi 25 settembre la Repubblica Federale di Germania ha ufficializzato la presenza a Expo 2015, firmando il relativo contratto di partecipazione. La Germania è il 98° dei paesi che hanno finora confermato l’adesione a Expo, e il suo padiglione occuperà un’area di ben 4913 mq. Soddisfazione è stata espressa da Dietmar Schmitz, Commissario Generale di Sezione del Padiglione Tedesco, e dai responsabili istituzionali di Expo. Ha dichiarato Schmitz: “La Germania, come membro attivo e dedicato della comunità globale, ha sempre partecipato a tutte le Esposizioni Universali autorizzate dal BIE, il Bureau International des Expositions. Anche all’Expo del 2015 saremo  presenti e ancora una volta avremo uno dei padiglioni più grandi. A Milano metteremo in luce le straordinarie capacità e le competenze del nostro Paese: nel padiglione tedesco mostreremo che siamo un popolo cosmopolita e creativo, con un buon senso dell’umorismo”. Secondo Giuseppe Sala, ad di Expo 2015 S.p.A, “siamo in una fase in cui i rapporti operativi con i Paesi partecipanti si stanno facendo sempre più concreti. La firma di oggi ne è un esempio eccellente. La Germania, infatti, avrà un ruolo fondamentale all’interno di Expo Milano 2015: siamo certi che il padiglione tedesco interpreterà in modo originale il tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’. Questo contratto è uno dei migliori biglietti da visita con cui ci presenteremo all’International Participants Meeting di ottobre. L’IPM sarà l’occasione per molti altri Paesi di siglare la propria partecipazione”.

(Fonte: Expo 2015.org)

Expo 2015 verso quota 100 paesi partecipanti

19 Settembre 2012 ·

La Tanzania è il 97° paese aderente all’evento

Tocca quota  97 il numero di paesi che hanno finora confermato la loro partecipazione a Expo 2015. Il mese di settembre ha visto infatti  l’adesione di tre importanti paesi africani: Ghana, Gambia e Tanzania. Il commissario generale di Expo, Roberto Formigoni, ha così commentato la notizia: “registro ancora una volta il vivo desiderio del continente africano di essere protagonista dell’Esposizione Universale italiana. Metà dell’Africa è già con noi e questo è un dato che va giudicato come assolutamente significativo. Nelle prossime settimane, a questo specifico aspetto verrà riservata un’attenzione tutta particolare sul nostro territorio: daremo spazio e voce ai protagonisti dell’Africa di oggi, nell’ottica di un confronto che possa essere il più possibile approfondito e costruttivo”.  L’obiettivo degli organizzatori rimane quota 130 paesi partecipanti, e un contributo importante potrebbe essere dato dal secondo “International Participants Meeting”,  in programma presso il MICO di Milano dal 10 al 12 ottobre 2012.

Expo: firmato dai governatori il protocollo di collaborazione tra Piemonte e Lombardia

17 Luglio 2012 ·

Il turismo, l’alimentazione e le infrastrutture al centro della collaborazione e della promozione congiunta

I governatori di Piemonte e Lombardia, Roberto Cota e Roberto Formigoni, hanno sottoscritto il 13 luglio a Torino il primo protocollo di collaborazione interregionale per Expo 2015, a cui seguiranno accordi tra Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.  L’accordo sarà incentrato sulla promozione delle eccellenze territoriali, da realizzare attraverso una cabina di regia comune e attraverso il rafforzamento dell’offerta turistica e di trasporto. Per quest’ultimo si prevede un’integrazione dei diversi mezzi (treni ad alta velocità e trasporto aereo) anche a livello di tariffe e biglietti, mentre per le imprese turistiche e il sistema alberghiero è in programma un piano generale di supporto, anche attraverso scambi organizzativi tra fiere e musei e nuovi pacchetti viaggio dedicati in particolare alle aree lacustri, alle testimonianze storico-architettoniche della Storia delle due regioni (ville storiche, castelli, residenze sabaude e viscontee) e alle aree di eccellenza agroalimentare (sia per la produzione che per la ricerca universitaria legata a energia, veterinaria, zootecnia e biotecnologie) poste in particolare al confine tra le regioni e lungo il bacino del Po.

Expo, Monti: “pieno sostegno per il rilancio dell’economia”

16 Marzo 2012 ·

A Palazzo Chigi il vertice tra le istituzioni regionali e il governo per il punto sull’evento del 2015

Venerdi 9 marzo si è tenuta a Palazzo Chigi la riunione della Commissione di Coordinamento per le attività connesse a Expo 2015, che ha visto la presenza dei commissari per l’evento (il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni), del presidente di Expo 2015 SpA Diana Bracco, dell’AD Giuseppe Sala, del Presidente del Consiglio Mario Monti e dei suoi principali ministri. Durante l’incontro il Presidente Monti ha espresso pieno sostegno all’attività organizzativa dell’Esposizione, con un’attenzione specifica alla prevenzione delle infiltrazioni della malavita e delle forme di lavoro nero nelle gare di appalto. Aggiunge Pisapia: “Con l’Esecutivo si è deciso di ragionare sulla deroga al patto di stabilità per le spese da parte degli enti locali, in quanto Expo 2015 non è un evento locale ma internazionale e che determinerà vantaggi economici per l’intero Paese”. Un concetto confermato ufficialmente dal premier Monti, che ha aggiunto: “ll Governo conferma pienamente tutti gli impegni già presi nel passato. Continueremo a collaborare efficacemente con tutte le autorità territoriali, i numerosi partners e sostenitori dell’evento”.

(Fonte: Expo 2015)

Torna alla home e consulta altre news

 

Expo, Arrivano i grandi nomi. Ufficializzata la presenza della Francia

20 Dicembre 2011 ·

Con l’adesione di questa settimana sono finora 67 i paesi partecipanti all’evento

Con l’adesione della Francia, ufficializzata questa settimana, sale a 67 il numero dei paesi partecipanti a Expo 2015.  Il presidente Sarzoky ha formalizzato l’adesione con una lettera in cui ha scritto: “La Francia, unita all’Italia da intensi legami in tutti gli ambiti, dimostra un attaccamento particolare nei confronti dell’evento e del tema, che costituisce la più grande sfida che i governi devono rilevare oggi”. La partecipazione della Francia all’Esposizione Universale è stata commentata favorevolmente dal Sindaco di Milano e Commissario Straordinario per l’evento, Giuliano Pisapia, che ha affermato: ““L’adesione della Francia a Expo dimostra la validità e l’apprezzamento internazionale del nostro progetto”. “L’obiettivo di raggiungere entro fine dell’anno quota 50 Partecipanti Ufficiali continua ad essere superato di slancio”, ha affermato invece il presidente della Lombardia Roberto Formigoni, commissario governativo per Expo 2015.