A TTG Fiera la presentazione ufficiale dell’OPS su Banca del Turismo

22 Ottobre 2012 ·

Si è svolta il 19 ottobre a Rimini Fiera, in occasione di TTG Incontri, la Conferenza stampa “Una Banca per il Turismo – Dal progetto alla realtà”, durante la quale è stata presentata l’ Offerta Pubblica di Sottoscrizione (OPS) delle azioni della costituenda Banca Popolare del Turismo, in seguito all’autorizzazione alla pubblicazione del Prospetto Informativo ricevuta da parte di CONSOB nei giorni precedenti.

La conferenza stampa è stata organizzata dal Comitato Promotore della Banca ed è stata preceduta dalla  presentazione informale del progetto della Banca Popolare del Turismo in occasione del Travelport Night Award, organizzato da Travelport presso il Grand Hotel di Rimini nella serata del 18 ottobre, in concomitanza con lo spettacolo pirotecnico “L’arte del Made in Italy” di Antonio Scarpato.

Il dott. Paolo Valentino, Vicepresidente e Tesoriere del Comitato, ha sintetizzato la natura del progetto sottolineando le tre parole chiave contenute nella ragione sociale della costituenda banca:  Banca come realtà bancaria e finanziaria, Popolare intesa nel senso di essere  “rivolta ed aperta alla partecipazione di tutti”  e Turismo come risorsa fondamentale di un settore che rappresenta la bandiera del Made in Italy e che contribuisce, tenendo conto anche del contributo indiretto e indotto, per il 9,54% a livello aggregato nella formazione del Prodotto Interno Lordo del  Paese Italia.

Su questi temi importante anche l’intervento del dott. Martino Maurizio Pimpinella, Presidente del Comitato Promotore della Banca. Il presidente Pimpinella ha da un lato ricordato come da un lato la scelta del modello di Banca Popolare (preferito a quello di SpA) abbia lo scopo di radicare la banca nel territorio e rispetto ai cittadini, e dall’altro ha evidenziato, in parallelo al dott. Silvio Paganini (Consigliere del Comitato Direttivo e Direttore Vendite di TravelPort) l’importanza della creazione di un team di alta professionalità per la futura banca. Gli operatori turistici e gli imprenditori, ha spiegato infatti Paganini, hanno un ruolo fondamentale nella progettazione e nella costruzione di una Banca per il turismo, per interpretare le necessità e le potenzialità  del settore e rispondere ad esse con servizi e prodotti disegnati su misura.

Il presidente Pimpinella ha inoltre ripercorso l’evoluzione del progetto negli ultimi cinque anni, definendo l’autorizzazione della CONSOB “una tappa fondamentale raggiunta solo grazie all’attiva partecipazione dei soci promotori, che hanno profuso le proprie energie per gettare le basi di un istituto bancario che si propone il confronto attivo con le problematiche degli operatori del settore turistico, disegnando soluzioni finanziarie innovative e mirate”.

All’incontro ha partecipato anche Andrea Babbi, Amministratore Delegato di APT Servizi Regione Emilia Romagna, nonché  neo-direttore generale di ENIT: Babbi ha tra l’altro evidenziato l’importanza per le imprese turistiche di accedere ai nuovi strumenti di incasso e pagamento elettronici, nonché a meccanismi di finanziamento che sappiano valutare appieno la potenzialità di un’iniziativa imprenditoriale.

La presentazione è stata completata dal Consigliere del Comitato direttivo del Comitato Promotore, dott. Aureliano Gentilini, e dall’ avv. Marco Zechini, legal advisor nel processo autorizzativo CONSOB. Gentilini e Zechini hanno illustrato i termini, le innovazioni e i vantaggi dell’offerta pubblica di sottoscrizione, che, ricordiamo,  è partita il giorno 11 ottobre 2012 e si concluderà il 24 settembre 2013.  La quota minima di sottoscrizione è pari a n. 1 (una)  azione del valore nominale di €2.500,00,  fino ad un massimo di n. 17 azioni per un totale di €42.500,00 nel caso in cui il capitale sottoscritto ammonti a €8.500.000,00, ovvero di n.  24 azioni per un totale di €60.000,00 nel caso in cui il capitale sottoscritto ammonti a  €12.000.000,00. Il controvalore delle azioni sottoscritte dovrà essere versato al termine della raccolta di tutte le sottoscrizioni, ancorché i sottoscrittori (persone fisiche o giuridiche) dovranno perfezionare il proprio impegno alla sottoscrizione di azioni della costituenda Banca Popolare del Turismo tramite un atto notarile.

 

Per ulteriori informazioni:

Responsabile Relazioni esterne: Dott.ssa Francesca Rossetti

email: relazioniesterne@comitatopromotorebancapopolaredelturismo.it

Telefono: 06 44254401

www.comitatopromotorebancapopolaredelturismo.it

 

Alitalia: class action di ANELTA contro il governo

13 Luglio 2011 ·

L’ ANELTA (Associazione Nazionale Ex Lavoratori Trasporto Aereo) ha annunciato una class action al TAR del Lazio contro i ministeri del Lavoro e delle Politiche Sociali, dei Trasporti e delle Infrastrutture e dello Sviluppo Economico, relativa alla riorganizzazione societaria di Alitalia realizzata tra il 2008 e il 2009. In una nota, ANELTA sostiene in particolare che “la fusione CAI-Air One è una violazione delle leggi di libero mercato sul monopolio e  ha permesso di far acquisire a Cai le attività e i rami di azienda attivi dell’Alitalia, lasciando alla stessa solo le passività, nonostante si sia trattato di una evidente continuità di azienda,  e pertanto la CAI avrebbe dovuto farsi carico di tutti i debiti Alitalia, cioè 3,8 miliardi di euro”.  L’ANELTA contesta inoltre le modalità di spostamento in cassa integrazione dei dipendenti Alitalia.  I legali dell’associazione hanno preannunciato un ricorso alla Corte di Giustizia Europea se la class action non sarà accolta dal TAR.

Sea in Piazza Affari dal prossimo autunno

5 Luglio 2011 ·

Entro novembre 2011 SEA, la società di gestione degli aeroporti milanesi, farà il suo debutto in Borsa. E’ ormai pronto per essere presentato il prospetto di quotazione curato da Mediobanca, Morgan Stanley, Banca Imi e Unicredit. Il valore della società presieduta da Giuseppe Bonomi è stimato in una cifra che va dai 420 ai 450 milioni di euro. Si tratta del primo vero passo verso la privatizzazione di SEA, attesa dal 2001: la quota del Comune di Milano passerà infatti dall’84% al 51% e verrà lanciata una sottoscrizione sia sulle azioni cedute dal Comune che su quelle ricavate da un aumento di capitale. (Fonte: MF)

Promos presenta Nibi, il nuovo istituto di business internazionale

17 Giugno 2011 ·

Promos, l’azienda speciale della Camera di Commercio di Milano, offre corsi e seminari per la piccola e media impresa.

 

 

 

Nell’attuale scenario mondiale, alle imprese sono richiesti un approccio e una visione internazionale per garantirsi importanti opportunità in termini di nuovi mercati, di approvvigionamento e di produzione. Proprio per questo, Promos – azienda speciale della Camera di Commercio di Milano – ha creato NIBI, il nuovo istituto di business internazionale. L’obiettivo del corso è di formare manager con competenze specifiche sulle attività di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese. I corsi e i seminari sono rivolti a imprenditori, manager, consulenti e professionisti di piccole e medie imprese, che intendano acquisire nuove competenze tecniche, raggiungere obiettivi di business in ambito internazionale e, più in generale, ampliare il proprio network professionale.

Tra le attività offerte, va ricordato il corso annuale di Alta formazione per l’internazionalizzazione, un percorso completo che, partendo dai temi legati allo scenario mondiale, si focalizza sugli aspetti più tecnici e pratici (Area Marketing, Area Giuridico-Fiscale, Area Finanza, Area Supply Chain Management) e sulla realizzazione di un Business Plan internazionale per la propria impresa. Uno degli aspetti più interessanti e innovativi del Nibi è la metodologia didattica di tutti i corsi, che si differenzia dal modello accademico classico, preferendo una formazione più concreta e meno teorica, grazie anche all’esperienza ventennale di Promos nell’assistenza alle aziende sui mercati esteri. Nei corsi si ricorre continuamente a simulazioni pratiche e business game per favorire l’immediata applicazione dei concetti studiati. Promos, inoltre, si avvale di una rete internazionale di 15 uffici che garantiscono agli studenti del NIBI un appoggio concreto, dando loro possibilità di effettuare un’esperienza all’estero nell’area di interesse, con il supporto di professionisti e delle strutture operative Promos. Tra le numerose iniziative in programma per il secondo semestre del 2011, vanno segnalate in particolare quelle dedicate a finanza islamica e arbitrato internazionale e i due corsi “Mercati ed Opportunità di Business” riguardanti Mediterraneo e Cina. Per avere maggiori informazioni sui corsi attivati è possibile consultare il sito internet: www.nibi-milano.it, oppure scrivere a nibi@mi.camcom.it.

(Fonte: Camera di Commercio Milano)