A Roma la XI° assemblea del Comitato Mondiale per l’Etica del Turismo. Ospite Gnudi

17 Luglio 2012 ·

Dibattito aperto sullo sviluppo del Codice Mondiale di Etica del Turismo.

Il 16 e 17 luglio il Dipartimento del Turismo  ospita la XI° assemblea annuale del Comitato Mondiale di Etica del Turismo, l’organo ausiliario dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) che ha il compito di mettere in pratica il Codice Mondiale di Etica del Turismo, approvato all’unanimità dall’Assemblea Generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo a Santiago del Cile nel 1999 e ufficialmente adottato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2001. Al centro della discussione nelle due giornate di lavori l’attuazione pratica dei principi contenuti nel Codice su temi come accessibilità delle strutture e degli spazi turistici, tutela dei minori, dei lavoratori e del patrimonio naturale e artistico. Ad aprire i lavori il ministro del Turismo Piero Gnudi, che ha dichiarato: “il  compito del Comitato è far conoscere il Codice mondiale di etica del Turismo a tutti coloro che operano nel settore e di aggiornarlo, implementarlo, diffonderlo, perché con l’enorme aumento del turismo, in assenza di saldi principi etici, rischiamo di sradicare alcune culture”. Gnudi ha inoltre aggiunto: “stiamo coinvolgendo il Segretario Generale dell’UNWTO, Taleb Rifai, nella fase analitica del lavoro di predisposizione del Piano Strategico per il rilancio del Turismo”.

Commissione Europea: arriva l’app per i diritti dei viaggiatori

10 Luglio 2012 ·

Disponibile in 22 lingue, offre informazioni logistiche e tecniche in caso di imprevisti durante i viaggi in treno e aereo

Nell’ambito del progetto “Your Passengers Right at Hand” la Commissione Europea ha messo a disposizione una nuova applicazione che permette ai viaggiatori di conoscere i propri diritti (dalla logistica immediata al risarcimento) in caso di problemi relativi a un viaggio in aereo o in treno. L’applicazione può inoltre comunicare informazioni e avvisi provenienti dalla Commissione Europea in caso di grandi emergenze come quella provocata nel 2010 dalla nube di cenere del vulcano islandese Eyjafjallajökull. L’app è disponibile in 22 lingue, è utilizzabile sugli smartphone Apple, Google Android, RIM Blackberry e Windows Phone 7; può essere scaricata all’indirizzo ec.europa.eu/transport/passenger-rights/it/index.html . Nel 2013 l’applicazione sarà estesa anche alle altre forme di trasporto (su gomma e via mare). Slim Kallas, responsabile UE per i trasporti (nella foto), dichiara: “con questa applicazione milioni di viaggiatori possono avere accesso rapidamente alla giusta informazione sui propri diritti nel momento esatto in cui ne hanno bisogno, quando l’evento si presenta inaspettato”.