ANALISI DEL MERCATO E RICERCA FINANZIAMENTI: “Al tuo fianco in ogni istante”

16 Dicembre 2017 ·

 

HBConsortium supporta il manager alberghiero nella ricerca del finanziamento agevolato più idoneo e vantaggioso per l’avvio dell’attività e per tutte le tappe di crescita della struttura: convenzione, ricerca, monitoraggio bandi,  progetto di crescita, istruttoria, gestione e rendicontazione.

  • Convenzione: Attraverso la richiesta di pochi documenti e informazioni, HBConsortium offre una pre-istruttoria gratuita finalizzata a individuare gli obiettivi aziendali e le opportunità di crescita  più idonee.
  • Ricerca: Grazie alla compilazione dell’apposita scheda volta a individuare specifici obiettivi e bisogni dell’albergatore, si monitorano, selezionano e comunicano periodicamente – tramite un servizio dedicato – le opportunità di finanziamento a fondo perduto e agevolato nazionali e internazionali.
  • Monitoraggio bandi: Questo servizio consente di ottimizzare i tempi per la partecipazione a bandi nonché beneficiare di politiche e programmi comunitari dedicati.
  • Progetto di crescita: Attraverso un piano finanziario ad hoc in sinergia col cliente: analisi del budget e del potenziale di crescita del cliente, con tempistiche, rendiconti  e piani di sviluppo finanziario e gestionale  a breve, medio e lungo termine; suggerimenti per investimenti e proposte di partnership con altre aziende del comparto turistico.

  • Istruttoria: Attraverso la partnership con grossi gruppi finanziari e comparti istituzionali, HBConsortium cura la raccolta della documentazione da allegare alla presentazione del progetto, la corretta compilazione dei relativi formulari e la negoziazione con le banche per finanziamenti agevolati e a fondo perduto;
  • Gestione e rendicontazione: HBConsortium cura il processo di consuntivazione delle spese sostenute per l’attuazione delle molteplici attività di progetto  per garantire la liquidazione del finanziamento. 

Bottone_Richiedi Info

 

 

Bottone_Torna Servizi

 

 

Federcongressi & Eventi: a Roma la VI convention nazionale

13 Marzo 2013 ·

È in programma per giovedi 14 e venerdi 15 marzo presso il Crowne Plaza Rome St. Peter’s Hotel di Roma la VI convention nazionale di Federcongressi&Eventi. Per la convention 2013 è stato scelto il titolo “Il corso degli eventi-passione italia”: con questa formula si vuole da un lato evidenziare lo sforzo necessario per capire il presente e intuire le coordinate del futuro, dall’altro, con la ricchezza di sfumature del termine “passione”, si sottolinea come il superamento della crisi dipenda da un impegno legato all’energia individuale e collettiva e appunto alla “passione” per il proprio settore di competenza. Durante la due giorni di convention verranno rinnovate tutte le cariche associative, a partire dalla Presidenza e dal Comitato Esecutivo 2013-2015: Paolo Zona (nella foto) terminerà infatti il suo mandato dopo quattro anni. Il programma della convention (disponibile sul sito ufficiale di Federcongressi) prevede inoltre una serie di seminari, convention, concorsi creativi e altre iniziative sul tema generale della crescita e sulle sue applicazioni negli ambiti destination marketing, MICE, con uno sguardo particolare alle relazioni con i paesi BRIC e allo sviluppo del web marketing congressuale e dei suoi strumenti digitali, dalle banche dati al SEO, dall’ECM fino ai social media. Sempre in tema di social media la convention sbarca anche  su Twitter, grazie alla possibilità di seguire lavori e aggiornamenti con l’hashtag #meetindustriamoci.

Il Ministro Gnudi presenta a Monti il Piano per il Turismo

20 Giugno 2012 ·

 

In via di definizione un progetto pluriennale di riorganizzazione del sistema dell’hospitality nazionale

Il Ministro del Turismo, Piero Gnudi, ha presentato nei giorni scorsi al Presidente del Consiglio Mario Monti il progetto del “Piano strategico di rilancio del turismo in Italia”, realizzato in collaborazione con le rappresentanze delle Regioni, con i Ministeri  governativi e con la consulenza della società BCG (The Boston Consulting Group). Gnudi ha così commentato l’attuale stato del progetto: ”Si tratta di una prima fase di lavoro collegiale che proseguirà per tutta l’estate e si concluderà in autunno con la presentazione del Piano alla Conferenza Nazionale del Turismo, dopo la condivisione con Regioni, Province Autonome e Governo. Nel frattempo, a partire dai prossimi giorni, verranno coinvolti, per raccoglierne suggerimenti ed osservazioni, tutti i principali operatori del settore, così come le Commissioni Parlamentari competenti, per trovare il più ampio supporto e condivisione e quindi favorire la massima efficacia del Piano Nazionale per il Turismo”.

Torna alla home e consulta altre news

Confindustria: il Decreto Sviluppo è “utile alla crescita”

20 Giugno 2012 ·

 


Parere favorevole sulle misure per la competitività economica e la semplificazione burocratica

Confindustria ha espresso in un comunicato stampa il suo parere favorevole alle misure economiche per la crescita contenute nel “Decreto sviluppo” approvato dal Consiglio dei Ministri il 15 giugno. Confindustria ha espresso in particolare apprezzamento per le misure che riguardano lo snellimento della giustizia, oltre alle norme su infrastrutture, project bond, efficienza energetica e riqualificazione degli edifici; valutazione positiva anche per l’istituzione dell’Agenzia per l’Italia Digitale e per le “misure in materia di finanza d’impresa, soprattutto negli aspetti riguardanti la gestione delle crisi e le procedure di semplificazione oltre che  della srl semplificata”. Tra le misure aggiuntive auspicate da Confindustria, invece, il credito d’imposta per la ricerca, definito “uno strumento essenziale per lo sviluppo e la competitività delle imprese” e l’elevazione del tetto per le compensazioni tra crediti e debiti fiscali. Aggiunge infine Confindustria: “Riteniamo indispensabile  che le misure decise oggi, in particolare in materia di internazionalizzazione, siano dotate di risorse finanziarie certe, stabili nel tempo e accessibili da parte dei soggetti che effettivamente operano sul territorio a sostegno della competitività delle imprese. A questo fine va vista positivamente la decisione di procedere alla valorizzazione e dismissione del patrimonio pubblico”.

Torna alla home e consulta altre news