Assoturismo critica il ministro Gnudi sulla “rottamazione” degli hotel italiani

31 Ottobre 2012 ·

Claudio Albonetti, presidente di Assoturismo-Confesercenti, ha criticato le recenti dichiarazioni del Ministro del Turismo Piero Gnudi, che in occasione della presentazione delle linee guida del Piano Nazionale del Turismo alla Commissione Attività Produttive della Camera aveva definito gli hotel italiani  “troppi, troppo vecchi e troppo piccoli” e dunque  “da rottamare”. In una nota Albonetti, pur concordando con il ministro sull’importanza della qualità delle strutture, dichiara: “Meglio ragionare sulla qualità e non sulle dimensioni. L’idea di rottamare gli hotel in base a criteri dimensionali e non qualitativi ci lascia  basiti. Non riteniamo che questa sia una scelta che spetti al Governo, quanto piuttosto al mercato. Inoltre, ci preme sottolineare il fondamentale valore della rete dei piccoli alberghi, che è funzionale alla vocazione turistica italiana, che si estende a tutto il territorio, ed è in grado di intercettare tutti i turismi, non solo quelli d’élite.  Non si possono costruire giganti della ricezione in ogni angolo d’Italia: sarebbe antieconomico e un grave danno per il nostro splendido Paese. Se l’obiettivo è il rinnovamento della rete alberghiera italiana  lo Stato ci aiuti piuttosto a reperire le risorse necessarie che, in questo clima di crisi, non possono certo essere messe in campo dalle sole imprese. Sarebbe un intervento, questo, cui non potremmo che plaudire”.

Inaugurata la nuova sede di Confesercenti a Milano. Il saluto delle autorità

13 Luglio 2011 ·

Confesercenti ha inaugurato lunedi 11 luglio la sua nuova sede milanese in Via Sirtori 3. Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il presidente nazionale Marco Venturi, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e l’assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia, Stefano Maullu, oltre al presidente della Camera di Commercio di Milano e di Confcommercio Carlo Sangalli. Nel suo discorso di inaugurazione, il presidente Venturi ha affermato: “la nuova sede di Milano è un atto di fiducia del nostro sistema verso il mondo delle piccole e medie imprese che rappresentiamo e che potranno trovare ancora più forza nella realizzazione di Rete Imprese Italia.”  Sangalli e il sindaco Pisapia hanno sottolineato il potenziale di influenza sociale positiva e di esempio delle PMI sulla rivitalizzazione del territorio, mentre l’assessore Maullu ha letto l’evento nella prospettiva degli Stati Generali del Patto per lo sviluppo,  tenutisi il 12 luglio nella sede regionale di Palazzo Pirelli.

Tassa di soggiorno in vigore: polemiche a Firenze e a Venezia

5 Luglio 2011 ·

La tassa di soggiorno, entrata in vigore venerdi 1° luglio, continua a generare attriti tra amministrazioni locali e associazioni di settore. Particolarmente tesa la situazione a Firenze e Venezia. Da parte delle associazioni turistiche e di commercio delle due città si fa notare che tra l’istituzione di un’imposta e l’inizio della sua applicazione devono passare 60 giorni: la tassa di soggiorno, approvata lo scorso 20 giugno, dovrebbe dunque essere valida solo dal 20 Agosto. Su questo tema si pronuncerà il 13 luglio il Tar della Toscana, che nel frattempo ha però respinto la richiesta di sospensione cautelare dell’imposta avanzata da 150 albergatori locali e da Confindustria Alberghi Firenze, Aia Federalberghi, Asshotel Confesercenti e CNA Turismo. Problemi anche a Venezia, dove l’AVA (Associazione veneziana albergatori) ha interrotto le trattative con il Comune e con il sindaco Giorgio Orsoni sul regolamento locale di applicazione della tassa.

Confesercenti: inflazione e accise benzina pesano sul turismo

5 Luglio 2011 ·

L’aumento record dell’inflazione rilevato dall’Istat (2,7%, il dato più alto dal 2008) e le previsioni di aumento delle accise sulla benzina nella nuova manovra economica del governo sono commentati con preoccupazione in una nota di Confesercenti. L’ente li definisce “l’ennesimo colpo basso contro il nostro turismo” e afferma che “la crescita dell’inflazione non può derubricare la questione consumi e gli interventi  a sostegno della crescita. Le cause del rialzo sono chiare e dovrebbero suggerire un radicale mutamento di atteggiamento: non guardare solo al cartellino dei prezzi, ma risalire a monte per intervenire sui reali motivi. È legittimo chiedersi ad esempio se sul fronte energetico non debba cessare il tempo delle vacche grasse per lo Stato e i petrolieri”. (Fonte: Reuters)

Concessioni balneari, il SIB incontra Fitto

28 Giugno 2011 ·

Incontro Giovedi 23 Giugno tra i rappresentanti di SIB (Sindacato Italiano Balneari), FIPE/Confcommercio, FIBA (Federazione Imprese Balneari/Confesercenti) e il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto. I rappresentanti delle associazioni hanno richiesto in particolare di chiudere la procedura europea di infrazione in materia di concessioni turistico-ricreative, facendo entrare in vigore la legge comunitaria 2010, attualmente ancora in esame alla Camera dei Deputati. Una richiesta che se soddisfatta secondo il SIB favorirebbe “un confronto sereno e costruttivo in ordine all’uscita della categoria dalla Direttiva Bolkenstein che prevede il titolo dei rinnovi mediante l’evidenza pubblica”. All’incontro hanno partecipato anche gli assessori regionali al Turismo, che hanno condiviso le linee di intervento e sottolineato l’ opportunità di sfruttare l’incontro tra il Governo italiano e quello comunitario per “il riconoscimento nei confronti delle imprese balneari italiane di quelle peculiarità che le rendono uniche in Europa e nel mondo”. (Fonte: SIB)