Trenitalia: prenotazioni e servizi ferroviari anche nelle agenzie europee

12 febbraio 2013 ·

Firmato l’accordo con ECTAA, l’associazione europea degli operatori turistici

 Trenitalia ed ECTAA, l’associazione europea degli agenti di viaggio e dei tour operator, hanno raggiunto un accordo di collaborazione grazie al quale i servizi ferroviari di Trenitalia saranno distribuiti e promossi in tutte le strutture di tour operating europeo.  L’accordo permetterà di attivare un meccanismo di prenotazione ticketless grazie a cui l’agente, ricevuta via mail la conferma di prenotazione, potrà stamparla direttamente in agenzia o ritrasmetterla al cliente. Anche le operazioni successive alla vendita, come ad esempio il cambio di prenotazione, potranno essere svolte. L’accordo è stato così commentato dal presidente di ECTAA, Boris Zgomba (nella foto): “Trenitalia è la prima azienda ferroviaria a ricercare un’alleanza strategica con agenti di viaggio e tour operator a livello europeo. La possibilità di espandere la distribuzione dei servizi ferroviari attraverso queste figure aiuterà ad attrarre nuovi clienti all’estero e a controllare i costi della distribuzione sui mercati esteri. Questa è una win-win partnership”. ECTAA (European Travel Agents’ and Tour Operators’ Association) è nata in Germania nel 1961 e raccoglie le associazioni nazionali degli agenti di viaggio e dei tour operator di 29 paesi europei, 25 dei quali comunitari.

 (Fonte: ECTAA)

Ai nastri di partenza BiT 2013: la Cina è protagonista

12 febbraio 2013 ·

 

In programma dal 14 al 17 febbraio la Borsa Internazionale del Turismo

Torna questa settimana negli spazi di Rho Fiera Bit-Borsa Internazionale del Turismo. L’edizione 2013 è in programma da giovedi 14 a domenica 17 febbraio e si distribuirà su 9 padiglioni, con un afflusso previsto di circa 90.000 visitatori. L’evento sarà riservato agli operatori nei primi due giorni di salone e aperto al pubblico nel weekend del 16 e 17 febbraio. Evento di apertura, giovedi 14 febbraio alle ore 10.30, la presentazione del Piano Strategico per il Turismo Italiano voluto dal ministro del Turismo Piero Gnudi.

 Tra i temi che verranno affrontati nel programma di incontri e convegni spicca il rapporto con l’Oriente: la Cina è stata infatti scelta come paese ospite dell’edizione 2013 e sarà al centro di eventi come il dibattito intitolato “L’ospitalità italiana al servizio del turista con gli occhi a mandorla”,  in cartellone venerdi 15 febbraio alle ore 10.00.

L’integrazione diretta e digitale tra b2b e b2c, tra promozione delle destinazioni e business aziendale, in un’ottica di attenzione all’incoming, è poi alla base della principale novità organizzativa: l’inserimento del workshop Bit BuyItaly (diviso quest’anno in giornate tematiche) nel padiglione dedicato all’Italia (con un’intera giornata dedicata agli incontri tra buyer e regioni con stand superiore a 200 mq) e della nuova area Business Village nei padiglioni The World, scelta che facilita il contatto diretto tra espositori e buyer, gestori di catene alberghiere e fornitori di servizi, agenzie di viaggi e aziende di trasporti. Tornano anche appuntamenti tradizionali come il workshop BitBuyClub, dedicato nella giornata di apertura all’associazionismo e al turismo tematico, e non manca l’attenzione alle prospettive del turismo ecosostenbile, a cui sarà dedicata sopratutto la giornata di sabato 16 febbraio.

 Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale bit.fieramilano.it.

 (Fonte: BiT)

 

Camera di Commercio di Verona: al via il nuovo progetto per la promozione del turismo scaligero

26 settembre 2012 ·

Il territorio scaligero ospita rappresentanze da Usa, Canada e America Latina

Ha preso il via lo scorso 20 settembre un’ importante iniziativa di promozione B2B del territorio veronese e delle sue eccellenze turistiche ed alimentari, organizzata dalla locale Camera di Commercio in collaborazione con oltre 100 imprese del turismo e dei servizi e con le Camere di Commercio di Firenze e Catanzaro. Dal 20 al 22 settembre è stata infatti accolta nella città scaligera una prima delegazione di 8 tour operator provenienti da Usa e Canada, mentre il 6 e 7 dicembre sarà la volta di rappresentanze da Brasile, Argentina e Messico. Nel corso delle giornate di lavoro si tengono incontri d’affari bilaterali tra gli operatori esteri e le imprese selezionate, seguiti da percorsi enogastronomici, educational tour e visite alle strutture ricettive di medio e alto livello della provincia.

Per info:  Camera di Commercio di Verona, Relazioni Esterne, e-mail: vrcamcom@agoracomunicazione.it

Coldiretti: in crescita il turismo enogastronomico

19 luglio 2011 ·

Un fatturato stimato in 5 miliardi di euro, 228 denominazioni di origine riconosciute a livello comunitario, 4511 specialità tradizionali censite dalle regioni; 505 tra vini con denominazione di origine controllata (331), controllata e garantita (59) e a Indicazione geografica tipica (119); oltre 19 mila agriturismi e 63 mila strutture tra frantoi, cantine, malghe e cascine attrezzate anche per la vendita. Questi alcuni dei numeri stimati da Coldiretti per il turismo enogastronomico, che anche nel 2011 si conferma un pilastro sempre più solido per l’intero comparto in Italia. Coldiretti evidenzia che per il 35% degli italiani la degustazione delle specialità locali è la chiave per il successo della vacanza: la qualità del cibo precede le visite a musei e mostre (29 per cento), lo shopping (16 per cento), la ricerca di nuove amicizie (12 per cento), lo sport (6 per cento) e il gioco d’azzardo (2 per cento). Coldiretti sottolinea inoltre l’importanza dei 750 mercati degli agricoltori di Campagna Amica (www.campagnamica.it) che offrono anche ai turisti la possibilità di acquistare sul posto produzioni di qualità provenienti direttamente dalle coltivazioni.

Orari di apertura liberi per i negozi: crescono le perplessità

13 luglio 2011 ·

Reazioni tiepide alle misure di liberalizzazione degli orari di apertura dei negozi nelle città a vocazione turistica contenute nella manovra economica. Nonostante il risultato dell’indagine IPSOS secondo cui il 78% degli italiani è favorevole a questo intervento, sia Osvaldo Napoli che Carlo Sangalli, presidenti di ANCI e Confcommercio,  esprimono riserve.  Secondo Napoli “i comuni sono sempre favorevoli a quelle misure che favoriscono lo sviluppo locale, sempre che tali norme rispettino l’autonomia dei comuni nello stabilire gli ‘orari’ delle città; resta però da sottolineare la necessità, dove sarà possibile, di realizzare accordi locali in relazione alla disciplina dell’organizzazione del lavoro e delle garanzie per i lavoratori del settore”. Più netta la presa di posizione di Sangalli. Il presidente di Confcommercio ha infatti definito la liberalizzazione delle aperture “inaccettabile”, aggiungendo: “contestiamo il metodo e anche il merito sono perplesso sul metodo, c’è stata un’invasione di campo. Aspettiamo un tavolo dove ragionare ed esprimere le preoccupazioni”. Sul tema è intervenuto il ministro del Turismo Michela Brambilla: “trattandosi di un’iniziativa sperimentale, intendo coinvolgere le categorie interessate, consumatori, commercianti e imprese del turismo, nella fase di attuazione e di valutazione, attraverso specifici tavoli di lavoro”.