Alpitec China e Ispo Beijing: numeri record a Pechino

6 marzo 2013 ·

Ancora un successo per Fiera Bolzano, che anche nel 2013 ha promosso per il suo evento ALPITEC (Fiera internazionale specializzata per la tecnologia alpina ed invernale) una collaborazione e uno sguardo di valore rivolti al mercato orientale. Dal 27 febbraio al 2 marzo si sono infatte tenute a Pechino le due fiere associate Alpitec China 2013 e Ispo Beijing 2013 2013 (salone internazionale specializzato per sport, moda e marchi lifestyle in Asia). Le due fiere hanno fatto registrare e 28.000 visitatori, con una crescita record del 15% rispetto allo scorso anno; 57 sono state le aziende presenti al salone Alpitec China. La manifestazione è stata accompagnata dal congresso internazionale Asia Pacific Snow Conference, al quale hanno partecipato oltre 100 operatori che hanno colto in pieno  l’opportunità di informarsi sullo sviluppo del mercato cinese, sulle principali tematiche riguardanti gli investimenti e il management delle località turistiche e sulle principali novità in merito alla tecnologia invernale. Sul tema del mercato cinese è intervenuto anche Paul Bojarski, presidente di Beijing LTD, che ha affermato: “Possiamo ipotizzare che in 25 – 30 anni il numero di sciatori locali, ad esempio per le zone di Beijing/Hebei possa aumentare a ca. 4 milioni di sciatori e che ci siano ca. 60 milioni di sciatori al giorno. Inoltre stiamo lavorando su 7 ski resort che avranno molte più possibilità di fare profitto rispetto a quelli esistenti, e la possibilità di ospitare le Olimpiadi invernali in Cina potrebbe essere di spinta propulsiva”,

Alpitec China e ISPO Beijing torneranno ancora insieme dal 19 al 22 febbraio 2014.

 (Fonte e info: www.alpitec.cn)

Ai nastri di partenza BiT 2013: la Cina è protagonista

12 febbraio 2013 ·

 

In programma dal 14 al 17 febbraio la Borsa Internazionale del Turismo

Torna questa settimana negli spazi di Rho Fiera Bit-Borsa Internazionale del Turismo. L’edizione 2013 è in programma da giovedi 14 a domenica 17 febbraio e si distribuirà su 9 padiglioni, con un afflusso previsto di circa 90.000 visitatori. L’evento sarà riservato agli operatori nei primi due giorni di salone e aperto al pubblico nel weekend del 16 e 17 febbraio. Evento di apertura, giovedi 14 febbraio alle ore 10.30, la presentazione del Piano Strategico per il Turismo Italiano voluto dal ministro del Turismo Piero Gnudi.

 Tra i temi che verranno affrontati nel programma di incontri e convegni spicca il rapporto con l’Oriente: la Cina è stata infatti scelta come paese ospite dell’edizione 2013 e sarà al centro di eventi come il dibattito intitolato “L’ospitalità italiana al servizio del turista con gli occhi a mandorla”,  in cartellone venerdi 15 febbraio alle ore 10.00.

L’integrazione diretta e digitale tra b2b e b2c, tra promozione delle destinazioni e business aziendale, in un’ottica di attenzione all’incoming, è poi alla base della principale novità organizzativa: l’inserimento del workshop Bit BuyItaly (diviso quest’anno in giornate tematiche) nel padiglione dedicato all’Italia (con un’intera giornata dedicata agli incontri tra buyer e regioni con stand superiore a 200 mq) e della nuova area Business Village nei padiglioni The World, scelta che facilita il contatto diretto tra espositori e buyer, gestori di catene alberghiere e fornitori di servizi, agenzie di viaggi e aziende di trasporti. Tornano anche appuntamenti tradizionali come il workshop BitBuyClub, dedicato nella giornata di apertura all’associazionismo e al turismo tematico, e non manca l’attenzione alle prospettive del turismo ecosostenbile, a cui sarà dedicata sopratutto la giornata di sabato 16 febbraio.

 Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale bit.fieramilano.it.

 (Fonte: BiT)

 

Provincia di Milano: turismo in crescita nel primo semestre 2012

28 novembre 2012 ·

Dati largamente positivi per l’andamento del turismo nella Provincia di Milano. È questa la tendenza evidenziata dall’Osservatorio Turismo della Provincia di Milano, secondo cui il territorio dell’area metropolitana, nei primi sei mesi del 2012, ha visto una crescita del 4,1% negli arrivi rispetto al 2011 (oltre 3 milioni di arrivi) e del 3,35% nelle presenze (più di 6 milioni di presenze). Altri dati interessanti riguardano la provenienza dei turisti: i visitatori in città provengono soprattutto dalla Russia (95.569 arrivi), dalla Francia (86.951) e dagli USA (86.013), mentre la Cina dimostra un interesse crescente per l’intera provincia con 44.404 presenze e stacca nettamente Giappone (39.546) e Germania (26.260). Per quanto riguarda il turismo interno, interessante invece il dato secondo cui i cittadini lombardi sono i principali visitatori di Milano, seguiti da turisti provenienti da Lazio e Veneto. L’assessore provinciale al Turismo Stefano Bolognini commenta così i dati dell’Osservatorio: “Italiani e stranieri continuano a visitare il nostro territorio. Si può ipotizzare che in vista di Expo 2015 questa tendenza aumenterà. Bisognerà lavorare, anche utilizzando la rete creata per valorizzare l’immagine di Milano, affinché aumenti la permanenza media e perché tutta l’area metropolitana sia all’altezza della grande sfida che ci attende”.

Nh Hoteles investe in Cina, nel 2012 apertura a Chongqin

8 novembre 2011 ·

Nh Hoteles si prepara a debuttare in Cina. Grazie a un’alleanza strategica con Hna Hotel Group, il gruppo alberghiero spagnolo aprirà a Chongqin una struttura con 210 camere, 3 ristoranti e bar, operativa dal prossimo anno. “L’accordo crea sinergie tra le due parti, con opportunità di vendita incrociata tra il gruppo turistico cinese e quello alberghiero europeo – ha sottolineato Francisco Zinser, responsabile strategia e sviluppo per Nh Hoteles in Cina -. Hna Hotel Group, che fa parte del colosso del turismo Hna Group, gestisce 70 alberghi in Cina”. (Fonte: TTG)

TurisMonitor: Cina supera Spagna per arrivi, ora è terza al mondo

2 novembre 2011 ·

La Cina scalza la Spagna sul podio degli arrivi turistici e così ora, dopo Francia e Stati Uniti, al terzo posto c’è il colosso asiatico. Secondo i dati di TurisMonitor 2012, ricerca realizzata dal Centro Studi del Touring Club Italiano con il contributo di Alitalia, la Cina nel 2010 ha raggiunto i 55,7 milioni di arrivi, con una crescita del 9,4% sull’anno precedente. Al primo posto resta la Francia, con 76,8 milioni di arrivi, con un trend stabile dal 2009; al secondo gli Stati Uniti con 59,8 milioni di arrivi, un +8,8% sul 2009.
La Spagna (52,7 milioni e +1% sul 2009) è davanti all’Italia (43,6 milioni e +0,9%). L’avanzata cinese prosegue anche considerando la classifica dei Paesi top spender in turismo: dopo Germania (78,1 miliardi di dollari nel 2010) e Stati Uniti (75,5 miliardi), la Cina è terza – superando il Regno Unito – con una spesa all’estero di quasi 55 miliardi di dollari, in crescita del 25,6% rispetto al 2009. (Fonte: Travelnostop)

 

 

Promozione congiunta in Cina per Toscana e Sicilia

20 settembre 2011 ·

Toscana e Sicilia alla conquista del mercato cinese. Firenze Convention bureau e Sicilia Convention bureau hanno stretto una partnership per partecipare alla Cibtm di Pechino, con l’obiettivo di promuovere l’offerta congressuale alla principale fiera asiatica per la meeting industry, anche in conseguenza del fatto che la clientela cinese è interessata a più destinazioni per i viaggi in Europa. Complessivamente le due regioni hanno svolto oltre 120 colloqui con buyer locali. “La destinazione Italia desta sempre fascino verso i Paesi orientali – sottolinea la responsabile commerciale di Fcb, Eleonora Odorino -. Quello cinese è un mercato degli eventi ancora in via di sviluppo”. (Fonte: TTG)

L’ ENIT porta “Italia comes to you” nei paesi BRIC

31 agosto 2011 ·
 

Prende il via dalla Cina e dalla Russia, “Italia Comes to You”, l’ articolato Progetto di sistema Paese, che coinvolgerà anche gli altri due Paesi Bric, cioè il Brasile e l’India.

Per la Cina sono state scelte le città di Canton, Pechino e Shanghai e gli eventi programmati si terranno da sabato 27 agosto al 4 settembre nella prima città, dal 17 al 25 settembre nella seconda e dall’8 al 16 ottobre nella terza.

Per la Russia saranno le città di Mosca, dal 27 agosto al 4 settembre, San Pietroburgo dal 10 settembre al 18 ed Ekaterinburgo dal 24 settembre al 2 ottobre le location destinate ad ospitare, nell’arco di nove giorni, in un Air Dome di grande impatto visivo, di circa mille metri quadrati, le 4 aree polifunzionali predisposte per la manifestazione.

Il Progetto, finalizzato a promuovere all’estero la conoscenza dell’Italia dei territori e della sua cultura, è messo in campo dall’ ENIT attraverso il fondamentale supporto fornito dalle Amministrazioni locali dei due Paesi coinvolti, dall’Ambasciata d’Italia a Beijing e a Mosca, dai Consolati Generali delle città interessate all’evento.

Giornate della cultura e delle eccellenze del Made in Italy, nelle quali verrà presentata a 360 gradi l’offerta del nostro Paese, attraverso stand espositivi, suddivisi sia per Regione che per tipologie tematiche (mare, città d’arte, parchi e natura, montagna, laghi, terme e benessere, enogastronomia, sport e vacanza attiva, religioso, congressuale).

Non solo. L’Italia dell’arte sarà rappresentata da un’esposizione di opere predisposta insieme al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali italiano, dove trovano spazio l‘Affresco di Francesco di Giorgio Martini, “Madonna in trono con il Bambino e quattro Angeli”; il “Camillus”, bronzo di Guglielmo della Porta e “I commentatori di Cicerone”, dipinto di Giandomenico Ferretti. Ma i visitatori russi e cinesi potranno anche ammirare, oltre alle opere degli artisti cinesi e russi che nel mese di giugno hanno fatto un viaggio in Italia di 10 giorni incaricati di dare una loro visione del viaggio; gli scatti sulla “Dolce vita – 50 anni ma non li dimostra” di un fotografo di fama come Rino Barillari; o l’Italia vista attraverso i Manifesti storici dell’ ENIT oltre alle opere in vetro di Murano del Maestro Roberto Bertazzon, “Alberi in via d’estinzione”.

In uno spazio polifunzionale, centro nevralgico della Mostra evento, attraverso un calendario di appuntamenti, avranno luogo incontri di rappresentanti istituzionali italiani con Stakeholders, Opinion Leaders, Tour Operators, Agenti di viaggio, rappresentanti istituzionali.

Alla conferenza stampa di inaugurazione a Mosca –dove la struttura è allestita nel Parco Sokolniki –programmata per il 29 agosto, interverranno il Direttore Generale dell’ ENIT, Paolo Rubini e il Direttore della sede ENIT di Mosca, Marco Bruschini, l’Ambasciatore d’Italia a Mosca, Antonio Zanardi Landi e l’Addetto Culturale dell’ Ambasciata e dell’ Istituto Italiano di Cultura a Mosca, Maria Sica, il Direttore del Parco Sokolniki, Lapshin Andrei Vitalievich.

Una business lounge, con appositi spazi riservati, sarà a disposizione degli operatori turistici e dei rappresentanti delle aziende simbolo dell’eccellenza italiana che potranno effettuare incontri di lavoro, attività b2b e workshop a tema, cogliendo così una occasione unica per presentarsi ad una vasta platea e sviluppare relazioni commerciali in mercati ad alto potenziale

“Durante questi nove giorni, grazie al supporto degli Istituti di Cultura Italiana delle città coinvolte nelle manifestazioni, avremo delle giornate focalizzate proprio sulla prestigiosa offerta culturale del nostro Paese, con programmi che prevedono concerti, filmati e dibattiti, ma anche sfilate di grandi firme italiane famose in tutto il mondo”, sottolinea il Direttore Generale dell’ ENIT, Paolo Rubini.  “Attraverso la scoperta della cultura italiana viene documentata la vicinanza dell’ Italia, Paese sensorialmente ed emotivamente vicino sia alla Cina che alla Russia, anche se geograficamente distante. E’ un’opportunità che ci permette anche di giocare una carta prestigiosa su questi mercati così promettenti consentendoci di rispondere nel modo migliore alle aspettative di nuovi turisti che da essi provengono. Per sostenere questa crescente voglia di scoprire l’Italia, tutte le venti Regioni italiane avranno modo durante la manifestazione di esporre le loro peculiarità, le loro bellezze, la loro offerta turistica al pubblico ed ai Tour Operator”. (Fonte: ENIT)

Malpensa è pronta ad accogliere 20 nuovi paesi e lancia “ViaMilano”

28 giugno 2011 ·

È allo studio del ministro dei Trasporti Altero Matteoli un piano di rilancio di Malpensa destinato a compensare la parziale uscita di Alitalia (2008) e il più recente abbandono dell’hub milanese da parte di Lufthansa. Matteoli, in un’interrogazione parlamentare, ha annunciato che il ministero è pronto a fare da intermediario per le trattative tra SEA e le compagnie di bandiera di 20 nuovi paesi e a rafforzare la recente politica di hubbing di Malpensa, caratterizzata da un’attenzione sempre maggiore all’Oriente e a un turismo più leisure & business rispetto a quello di Linate (i nuovi collegamenti attivati tra il 2010 e il 2011 con Hong Kong, Pechino, New Delhi, Seul e la concessione di licenze provvisorie a vettori come Qatar Airways e Turkish Airlines). Sea lancia inoltre in questi giorni “ViaMilano”, un servizio gratuito che permette di fare scalo a Malpensa combinando voli di compagnie aeree diverse, con vantaggi sul tempo di volo e un’ampia scelta di destinazioni.