Expo 2015: Diana Bracco presenta il concept per il Padiglione Italia

19 novembre 2012 ·

La Triennale di Milano ospita martedi 20 novembre alle ore 17.00 la presentazione del tema creativo di base per la progettazione del padiglione italiano a Expo 2015. A illustrare il progetto sarà Diana Bracco, Presidente di Expo 2015 S.p.A e Commissario Generale per il Padiglione Italia, che ha anticipato così l’evento: “Abbiamo deciso di lanciare entro novembre una gara europea per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva del Padiglione Italia che si svilupperà lungo il Cardo, e per questo abbiamo organizzato un evento pubblico per raccontare all’intero Paese il concept che sarà alla base di questa prima importantissima gara. Il nostro compito è proporre contenuti di alta qualità che sappiano comunicare ed emozionare”. Il concept è descritto da Bracco come “una vetrina del Sistema Italia e un ponte tra le eccellenze italiane e quelle del resto del mondo” ed è stato curato da Marco Balich, noto in tutto il mondo come organizzatore di eventi di richiamo internazionale, tra cui spiccano le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi Olimpici: Balich è stato infatti Direttore Creativo ed Executive Producer delle cerimonie a Torino 2006 e a fine 2011 ha vinto la gara internazionale per la produzione esecutiva delle cerimonie dei Giochi di Rio 2016.

Expo, Monti: “pieno sostegno per il rilancio dell’economia”

16 marzo 2012 ·

A Palazzo Chigi il vertice tra le istituzioni regionali e il governo per il punto sull’evento del 2015

Venerdi 9 marzo si è tenuta a Palazzo Chigi la riunione della Commissione di Coordinamento per le attività connesse a Expo 2015, che ha visto la presenza dei commissari per l’evento (il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni), del presidente di Expo 2015 SpA Diana Bracco, dell’AD Giuseppe Sala, del Presidente del Consiglio Mario Monti e dei suoi principali ministri. Durante l’incontro il Presidente Monti ha espresso pieno sostegno all’attività organizzativa dell’Esposizione, con un’attenzione specifica alla prevenzione delle infiltrazioni della malavita e delle forme di lavoro nero nelle gare di appalto. Aggiunge Pisapia: “Con l’Esecutivo si è deciso di ragionare sulla deroga al patto di stabilità per le spese da parte degli enti locali, in quanto Expo 2015 non è un evento locale ma internazionale e che determinerà vantaggi economici per l’intero Paese”. Un concetto confermato ufficialmente dal premier Monti, che ha aggiunto: “ll Governo conferma pienamente tutti gli impegni già presi nel passato. Continueremo a collaborare efficacemente con tutte le autorità territoriali, i numerosi partners e sostenitori dell’evento”.

(Fonte: Expo 2015)

Torna alla home e consulta altre news