Ai nastri di partenza BiT 2013: la Cina è protagonista

12 Febbraio 2013 ·

 

In programma dal 14 al 17 febbraio la Borsa Internazionale del Turismo

Torna questa settimana negli spazi di Rho Fiera Bit-Borsa Internazionale del Turismo. L’edizione 2013 è in programma da giovedi 14 a domenica 17 febbraio e si distribuirà su 9 padiglioni, con un afflusso previsto di circa 90.000 visitatori. L’evento sarà riservato agli operatori nei primi due giorni di salone e aperto al pubblico nel weekend del 16 e 17 febbraio. Evento di apertura, giovedi 14 febbraio alle ore 10.30, la presentazione del Piano Strategico per il Turismo Italiano voluto dal ministro del Turismo Piero Gnudi.

 Tra i temi che verranno affrontati nel programma di incontri e convegni spicca il rapporto con l’Oriente: la Cina è stata infatti scelta come paese ospite dell’edizione 2013 e sarà al centro di eventi come il dibattito intitolato “L’ospitalità italiana al servizio del turista con gli occhi a mandorla”,  in cartellone venerdi 15 febbraio alle ore 10.00.

L’integrazione diretta e digitale tra b2b e b2c, tra promozione delle destinazioni e business aziendale, in un’ottica di attenzione all’incoming, è poi alla base della principale novità organizzativa: l’inserimento del workshop Bit BuyItaly (diviso quest’anno in giornate tematiche) nel padiglione dedicato all’Italia (con un’intera giornata dedicata agli incontri tra buyer e regioni con stand superiore a 200 mq) e della nuova area Business Village nei padiglioni The World, scelta che facilita il contatto diretto tra espositori e buyer, gestori di catene alberghiere e fornitori di servizi, agenzie di viaggi e aziende di trasporti. Tornano anche appuntamenti tradizionali come il workshop BitBuyClub, dedicato nella giornata di apertura all’associazionismo e al turismo tematico, e non manca l’attenzione alle prospettive del turismo ecosostenbile, a cui sarà dedicata sopratutto la giornata di sabato 16 febbraio.

 Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale bit.fieramilano.it.

 (Fonte: BiT)

 

Sea in Piazza Affari dal prossimo autunno

5 Luglio 2011 ·

Entro novembre 2011 SEA, la società di gestione degli aeroporti milanesi, farà il suo debutto in Borsa. E’ ormai pronto per essere presentato il prospetto di quotazione curato da Mediobanca, Morgan Stanley, Banca Imi e Unicredit. Il valore della società presieduta da Giuseppe Bonomi è stimato in una cifra che va dai 420 ai 450 milioni di euro. Si tratta del primo vero passo verso la privatizzazione di SEA, attesa dal 2001: la quota del Comune di Milano passerà infatti dall’84% al 51% e verrà lanciata una sottoscrizione sia sulle azioni cedute dal Comune che su quelle ricavate da un aumento di capitale. (Fonte: MF)