Trenitalia rinnova l’accordo commerciale con le agenzie di viaggio

29 Febbraio 2012 ·

Firmata la nuova intesa con Fiavet, Confindustria Assotravel e Assoviaggi Confesercenti

È stato ufficializzato dalla firma il nuovo accordo commerciale per il prossimo triennio raggiunto tra Trenitalia e le principali Associazioni che riuniscono le agenzie di viaggio nazionali (Fiavet-Confcommercio Imprese per l’Italia, Confindustria Assotravel, Assoviaggi Confesercenti).  Due le principali novità dell’accordo: l’estensione alle Web Agencies e alle Online Travel Agencies e l’introduzione del sistema Pico, che prenderà il posto delle piattaforme Sipax e implementerà la vendita di biglietti ferroviari  nelle 5500 agenzie di viaggio che aderiscono all’accordo. Secondo Andrea Giannetti, presidente di Assotravel, “il nuovo accordo con Trenitalia non modifica le condizioni provvisionali ma comprende comunque dei miglioramenti a livello economico”.  Giannetti evidenzia anche come “l’installazione di Pico non avrà costi e la seconda postazione sarà gratuita; inoltre non ci sarà più bisogno della firma del notaio per fidejussioni sotto i 100 mila euro, con un notevole vantaggio per le agenzie di viaggio più piccole”.

(Fonti: Trenitalia, TTG)

Divergenze tra le associazioni di categoria sull’aumento dell’Iva

22 Novembre 2011 ·

Fiavet e Assotravel, nella persona dei loro presidenti Cinzia Renzi e Andrea Giannetti, hanno espresso posizioni divergenti sui possibili effetti del rialzo dell’aliquota Iva. Le paure di ripercussioni sulle agenzie di viaggi e sul comparto nel suo insieme sono in parte sminuite da Renzi, che commenta: “Al momento non ci risultano rincari dovuti all’aumento dell’Iva, ma questo non esclude che, nelle prossime programmazioni, si possano verificare adeguamenti delle tariffe”. Secondo Giannetti, invece, la marginalità è scesa dell’ 1%, una cifra pari all’aumento dell’aliquota Iva. Anche Federviaggio lancia un allarme sulla stima del contributo versato all’Erario dalle aziende turistiche: secondo i calcoli dell’associazione, infatti, il gettito globale del settore sarebbe di 8 mila euro l’anno per ogni impresa. 

(Fonte: TTG)