Gardaland apre il suo terzo hotel a tema

5 Giugno 2019 

Venti milioni di euro di investimento, 475 camere di cui 257 completamente tematizzate, sette “mondi” ispirati alla magia e all’avventura e una occupazione media dell’85% nell’ultimo anno. Sono i numeri dell’unico polo di hotel tematici d’Italia

Venti milioni di euro di investimento, 475 camere di cui 257 completamente tematizzate, sette “mondi” ispirati alla magia e all’avventura e una occupazione media dell’85% nell’ultimo anno. Sono i numeri dell’unico polo di hotel tematici d’Italia: il Gardaland Resort. Un polo arricchito sabato da una nuova inaugurazione, quella del Gardaland Magic Hotel, terzo hotel a tema nato nei pressi del parco di divertimenti veronese.

L’ultima struttura del gruppo vede 128 camere interamente tematizzate e porta la superficie totale dell’accoglienza firmata Gardaland a 7.200 mq e oltre 24.000 metri cubi, particolarmente visibile da lontano grazie ad un tetto costituito da 34.000 tegole viola e da un gigantesco cappello da mago, alto 14 metri e dal peso di oltre 11 tonnellate. “Il soggiorno in un hotel tematizzato come Gardaland  Magic Hotel permette alla famiglia di prolungare il divertimento ed immergersi in un’esperienza unica, in linea con la tendenza Fun&Magic del turismo 2019 – racconta Aldo Maria Vigevani CEO di Gardaland – che porta i visitatori a privilegiare le mete capaci di sorprendere, divertire e catapultare in altri mondi”.

Gardaland Hotel
Le 128 le camere della nuova struttura sono suddivise in tre differenti ambientazioni: Foresta Incantata, Cristallo Magico e Grande Mago e tutte le stanze dispongono di due zone separate, una con letto matrimoniale e l’altra con due letti singoli. “Forte dei risultati ottenuti anche nell’ultimo anno, con una occupazione camere pari al 85% – prosegue Vigevani – Gardaland Resort si pone per il 2019 l’obiettivo di una occupazione annua di 75.900 camere riservate in tutte e tre le strutture e di diventare sempre più una primaria destinazione turistica del divertimento per famiglie non solo in Italia ma a livello europeo”.

Identikit del “top visitors” è una famiglia di 4 persone proveniente da Roma, Milano, Torino, Bari e Venezia con un soggiorno medio di due notti, ma sta crescendo sempre più la presenza di turisti stranieri provenienti dall’Europa, tanto che il mercato estero rappresenta attualmente, sul totale delle prenotazioni nei tre hotel, il 48%. La Germania, l’Austria e la Svizzera rimangono i mercati di riferimento di Gardaland Resort con oltre 10.000 pernottamenti nelle strutture del Resort nel 2018, seguono il mercato olandese e belga.

Continua a leggere >>

fonte: agi.it