• Newsletter
     
      
  • Abbatti i costi
     
      
  • Guida ai fornitori
     
      
  • Consulenza professionale 2
     
      
  • Contatti
     
      
  • Blog
     
      
  • Consulenza professionale 1
     
      
  • slide1
     
      

Voucher nel turismo: cosa cambia per gli alberghi

30 agosto 2018 

Arrivano le nuove regole sui voucher e cambiano le norme per alberghi e imprese del settore turistico. Le norme sono state inserite all’interno di quello che è stato chiamato ‘Decreto dignità’, ovvero il decreto legge 12 luglio 2018, n. 87.

Tra i punti chiave, la creazione di un nuovo regime che riguarda proprio le aziende alberghiere e le strutture ricettive del settore turismo.

 

Le nuove regole
Come spiega lastampa.it, ci sono una serie di limiti economici per l’utilizzo dei voucher, che si riferiscono all’anno di svolgimento.

In primis, ciascun datore di lavoro non può pagare più di 5mila euro in voucher in un anno. Limite che vale anche per i dipendenti, i quali non possono ricevere in un anno pagamenti in voucher complessivamente superiori a questa somma.

Non solo: il dipendente non potrà ricevere più di 2.500 euro da un singolo datore di lavoro. Le cifre, ricorda ancora il portale del quotidiano, si riferiscono ai compensi percepiti, ovvero al netto di contributi, premi assicurativi e costi di gestione.

Continua a leggere >>

fonte: www.ttgitalia.com