• Newsletter
     
      
  • Abbatti i costi
     
      
  • Guida ai fornitori
     
      
  • Consulenza professionale 2
     
      
  • Contatti
     
      
  • Blog
     
      
  • Consulenza professionale 1
     
      
  • slide1
     
      

Maddaloni: Record di prenotazioni inglesi per Sorrento ed isole del Golfo

5 novembre 2014 

sorrento

Il sondaggio verrà presentato a Londra al World Travel Market

L’80% dei tour operator inglesi che organizza viaggi in Italia ha scelto quest’anno la provincia di Napoli con Sorrento e le isole del Golfo per soggiorni di mare e città d’arte, mentre per il 2015 è previsto un aumento di prenotazioni di circa il 6% nell’intera area metropolitana, mentre il mercato inglese si conferma al primo posto per numero di richieste di incentivi economici per l’organizzazione di soggiorni e voli predisposto dall’ente camerale partenopeo per il 2014. Sono questi i principali numeri del sondaggio che sarà illustrato a Londra, durante il World Travel Market, dal presidente della Camera di Commercio di Napoli Maurizio Maddaloni, il quale sarà presente alla serata realizzata dall’ente camerale partenopeo ed organizzata da Federalberghi Sorrento presso la sede londinese del locale pluristellato ‘Quattro Passi’ di Nerano.

Previsti oltre cento tour operator inglesi e giornalisti accreditati in occasione dell’importante evento fieristico londinese. All’evento di lunedì prossimo saranno presenti anche l’assessore regionale al Turismo, Pasquale Sommese, il presidente di Federalberghi Campania, Costanzo Iaccarino ed il numero uno degli albergatori di Ischia, Ermanno Mennella.

“Il piano di incentivi agli operatori internazionali varato dall’ente camerale per il secondo anno ha avuto un ottimo riscontro ed i dati a nostra disposizione sono più che positivi – ha affermato Maddaloni – Dal mercato inglese avremo numeri interessanti pure per il prossimo anno grazie anche al ruolo di traino della penisola sorrentina e dell’isola d’Ischia.

Il nostro obiettivo è allungare la stagionalità, puntando sull’occupazione delle strutture turistiche tutto l’anno e sulla competitività e qualità dell’offerta che presenteremo a Londra ai principali operatori mondiali ed ai tour operator inglesi particolarmente interessati, con il fine di consolidare e rafforzare la presenza in penisola sorrentina e nell’intera area metropolitana e campana”.

Fonte Il Giornale del Turismo