Trasporti: arrivano i body scanner negli aeroporti italiani?

14 Febbraio 2012 

Dal mese di marzo saranno installati a Fiumicino, Malpensa e Venezia, ma si attende l’ok del governo

L’Enac e il Comitato interministeriale per la sicurezza del trasporto aereo e degli aeroporti hanno annunciato la conclusione della sperimentazione (iniziata nel 2010) e l’imminente adozione dei body scanner nei principali aeroporti italiani, se il governo darà l’autorizzazione all’iniziativa. I “security scanner” a onde millimetriche saranno installati a partire da marzo negli aeroporti di Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia, sostituiranno le perquisizioni manuali (ma non il controllo con metal detector) e copriranno i collegamenti con le tratte a maggior rischio terrorismo, vale a dire Israele e gli USA. Enac afferma inoltre in una nota informativa: “tutti i security scanner che verranno usati nel nostro Paese non presentano alcuna controindicazione per la salute, né per i passeggeri né per gli addetti alle macchine”.