Iorio: pensare subito al futuro turistico delle Cinque Terre

8 Novembre 2011 

Dopo l’alluvione della settimana scorsa, Iorio, Presidente di Federturismo, afferma la necessità di pensare subito al settore turistico, perché le Cinque Terre e le zone colpite dal nubifragio tornino ad essere luoghi di fiorente turismo.

“Ci auguriamo che la Liguria, che ogni anno ospita 15 milioni di turisti, con l’impegno di tutti possa tornare ad essere una delle destinazioni turistiche preferite in Italia”: è quanto auspica per la regione flagellata dalle piogge il presidente di Federturismo-Confindustria Renzo Iorio. “Per evitare che l’alluvione che ha colpito le Cinque Terre possa avere gravi ripercussioni sul turismo – afferma Iorio in una nota – è importante intervenire subito con misure strutturali. Quanto accaduto deve far riflettere sulla necessità di una politica del territorio che prevenga e recuperi il rispetto e la salvaguardia del patrimonio ambientale ed un uso responsabile dello stesso. La salvaguardia del territorio – conclude l’esponente di Via dell’Astronomia – è la prima infrastruttura di cui ha bisogno il Paese”. (Fonte: Federturismo)